D'Aversa in conferenza: "Hernani può fare il play, Gagliolo è l'emblema della determinazione"

01.09.2019 23:54 di Niccolò Pasta Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
D'Aversa in conferenza: "Hernani può fare il play, Gagliolo è l'emblema della determinazione"

Intervenuto in conferenza stampa dopo la gara vinta contro l’Udinese, Roberto D’Aversa ha commentato la gara vinta dai suoi ragazzi: “Sulle difficoltà del primo tempo credo che abbiamo concesso gol su contropiede dopo che agivamo da destra ad un attaccante bravo ad attaccare la profondità. Sotto l’aspetto del controllo della gara i ragazzi nonostante siano andati sotto sono stati bravi a restare in equilibrio nonostante fossimo andati in svantaggio, nella ripresa abbiamo ribaltato il risultato con Sepe decisivo in qualche circostanza”.

Una sconfitta di misura con la Juve e questa bella vittoria, dove si pone l’asticella del Parma?
“La nostra asticella deve essere quella di affrontare ogni gara con lo stesso spirito, abbiamo fatto un’ottima gara contro la Juventus ma dobbiamo lo stesso rispetto anche a squadre come l’Udinese: se pensiamo di andare in campo pensando di avere in questo secondo caso un impegno più semplice, possiamo andare in difficoltà. Proseguiamo sperando di non avere gli infortuni dello scorso anno, come avvenuto con Grassi che ha dimostrato ad esempio anche stasera di quanto può essere importante. La società ha lavorato bene su qualità e quantità della rosa, dobbiamo essere bravi a lavorare sia quando il risultato è positivo che quando è negativo come contro la Juventus, dobbiamo restare con i piedi per terra, lavoriamo sempre con il giusto equilibrio e cercando di andare in campo con le nostre qualità”.

Come mai hai scelto Hernani come play?
“Hernani il play può farlo benissimo, nella scelta di stasera ha dipeso il fatto di giocare contro una squadra fisica, ho messo Alberto ragionando sul turnover con Kucka; ogni tanto esce il brasiliano che è in lui in quel ruolo ma credo che stasera abbia fatto bene il ruolo di Brugman e si può lavorare su questa situazione”.

Dove avete vinto questa partita?
“Loro hanno giocato con il 3-5-2 in fase difensiva e due mediani sui trequarti in costruzione, volevamo mandarli lateralmente, siamo stati molto bravi a indirizzarli: sotto l’aspetto difensivo ci siamo ben comportati. E’ chiaro che on volevamo concedere profondità a Lasagna, ma devo dire che i ragazzi sono stati bravi”.

Vorrei che parlassi di due singoli, Gagliolo e Kulusevski:
“Kulusevski è un giocatore importante per la quantità del lavoro che fa, Gagliolo è l’emblema della determinazione, riesce a fare molto grazie alla sua caparbietà sia in zona assist che gol”.

Domani finisce il mercato:
“La società è impegnata nelle uscite, poi non dico niente, se si riesce a fare un centrale bene, non c’è bisogno che dica io cosa deve fare”.