Carli: "Se pensiamo di salvarci col mercato siamo già retrocessi. Testa bassa e facciamo un buon ritorno"

31.01.2021 17:41 di Niccolò Pasta Twitter:    Vedi letture
Carli: "Se pensiamo di salvarci col mercato siamo già retrocessi. Testa bassa e facciamo un buon ritorno"

Ai microfoni di Sky nel pre partita di Napoli-Parma, è intervenuto Marcello Carli, ds del Parma: “L’ho detto diverse volte, se pensiamo di salvarci col mercato siamo già retrocessi. In un giorno può succedere qualcosa, ma noi ci salviamo se troviamo compattezza e quello spirito che ha e vanno messi in campo”.

Contro il Napoli può essere una svolta?
“Se giochi in A sono tutte partite difficili. Il Napoli è una squadra fantastica, noi paradossalmente abbiamo fatto risultato con Inter e Milan, ma al di là del risultato dobbiamo mettere quel qualcosa in più che sta mancando. Con la Sampdoria ci siamo trovati sotto 0-2 in maniera impensabile. Ora testa bassa e facciamo un grande girone di ritorno”

Il presidente sta aiutando:
“Abbiamo una proprietà che sta mostrando passione, voglia, determinazione. Il presidente viene in un mondo nuovo, deve capire le dinamiche, ma è una risorsa. Il gruppo deve sapere che il nostro campionato inizia nel girone di ritorno e dovrà essere di grande livello”.

Come mai tanti americani in Italia?
“I fattori sono due, il fatto che in questo momento mancano proprietà italiane forti e che loro sono attratti dall’Italia. Krause non ha investito solo nel calcio, ha fatto investimenti anche in un resort in Piemonte e altro. All’americano con le condizioni giuste piace investire in Italia. All’estero il calcio italiano piace, anche se magari noi critichiamo”.

Stasera arriva Zirkzee, e Man è già arrivato:
“Queste erano idee anche per giugno, li guardavamo per l’estate. Il presidente ha voluto anticipare questi arrivi, li abbiamo presi prima per farli ambientare e magari il prossimo anno sono pronti. Le difficoltà sono queste, con la lingua e ad ambientarsi, ci vuole tempo. Ci sono mille difficoltà, ha fatto scelte rapide”.

Scamacca?
“Vi saluto e vi ringrazio (ride, ndr)”.