Apolloni: "Vittoria meritata perché voluta. Contento per Lauria, ha sempre lavorato sodo"

13.03.2016 20:31 di Vito Aulenti Twitter:    Vedi letture
Apolloni: "Vittoria meritata perché voluta. Contento per Lauria, ha sempre lavorato sodo"
© foto di ParmaLive.com

Nella consueta conferenza post-gara, l'allenatore del Parma Luigi Apolloni ha così analizzato la vittoria di Cesena con il Romagna Centro: "E' stata una vittoria voluta e strappata con i denti. Questo mi rende orgoglioso dei ragazzi, hanno avuto un atteggiamento importante. Sono contento del fatto che abbia segnato Lauria, si è sempre impegnato e non si è mai risparmiato. Questo è un premio ad un ragazzo che ha lavorato sodo per arrivare a questo momento. Ma sono contento anche per gli altri ragazzi che ho gettato nella mischia a gara in corso, perché sono entrati in campo col giusto atteggiamento. Sapevamo che la gara non era facile, il Romagna Centro è un'avversaria rognosa, però la squadra si è calata bene in questa realtà, dimostrando grande voglia di vincere. Abbiamo meritato il successo proprio per questa grande volontà".

Nella ripresa siete stati bravi ad accantonare il nervosismo e a continuare a giocare:
"Ci teniamo talmente tanto, che a volte non riusciamo a controllarci. Dobbiamo essere più bravi a gestire la tensione e a giocare. Se continuiamo con questo atteggiamento, andiamo dritti all'obiettivo".

Quanto vi ha condizionato oggi il peso di questi tre punti?
"Io ho parlato ai ragazzi prima della partita e ho detto loro che siamo vicini all’obiettivo, ma non l’abbiamo ancora toccato. Diciamo che oggi l’abbiamo cominciato a sfiorare, ora dovremo esser bravi a tenerlo stretto".

Questa è una vittoria da grande squadra. Il merito è anche suo che ha operato i cambi giusti:
"Io ho in mano una squadra con tanta qualità. Abbiamo giocatori che giocherebbero titolari in qualunque squadra. Ho problemi d'abbondanza, mi dispiace lasciare alcuni in tribuna, come ad esempio ho dovuto fare oggi con Mulas e Sereni, i quali si sono allenati non bene, di più. Ma mi dispiace anche lasciare in panchina ragazzi come Adorni, Musetti e Benassi, sono orgoglioso di allenare questa rosa. Oggi siamo stati davvero bravi tutti, dal primo all'ultimo".

Melandri è uno di quelli che secondo me entra meglio a partita in corso:
"Per me è sempre difficile sceglierne solo undici. Questa è una vittoria frutto degli allenamenti. Lauria ha voluto questo gol, anche Guazzo ha fatto un gran movimento sul tiro al volo, è stato sfortunato. Finché ci sarà questa mentalità, cresceranno anche i ragazzi, pure in ottica futura".

Nel primo tempo forse avete effettuato troppi lanci lunghi:
"Io ho chiesto ai ragazzi di giocare palla a terra, può capitare qualche lancio lungo. Questi lanci lunghi possono essere efficaci se c'è la squadra che accompagna. Nel primo tempo loro chiudevano tutti i varchi".

Nel primo tempo non avete avuto un grande approccio:
"La difficoltà di oggi era quella di giocare su un tipo di campo che io non godo. Il sintetico secondo me falsa un po' il percorso di un calciatore che cresce sull'erba. La palla rimbalza in maniera diversa, si muove più veloce. Questo condiziona un po', però la squadra ha dato una risposta importante, adattandosi all'avversario. L'atteggiamento è stato quello giusto. Volevamo la vittoria e abbiamo raggiunto l'obiettivo, magari anche in maniera non bella".