#Rewind 2019 - Gennaio: il mercato porta Kucka in maglia crociata

31.12.2019 11:00 di Niccolò Pasta Twitter:    Vedi letture
#Rewind 2019 - Gennaio: il mercato porta Kucka in maglia crociata

Con l'anno che si sta per concludere riviviamo insieme, mese per mese, i momenti salienti dell'anno crociato, con vittorie, sconfitte e le principali news che ci hanno accompagnato lungo questi 365 giorni. Ecco dunque il nostro primo rewind, il mese di gennaio:

COLPO KUCKA - Gennaio è sinonimo di mercato, con le squadre che cercano rinforzi low cost per riuscire a raddrizzare una stagione, o anche solamente per rinforzare la squadra e confermare quanto di buono mostrati fino a quel punto. Il secondo caso è quello del Parma, che chiude il girone d’andata con 25 punti e non ha grandi necessità di rinforzare la rosa, che fino a quel punto si era dimostrata organizzata e cinica. Il mercato crociato però parte con il botto: il 15 gennaio, dopo una trattativa serrata, i crociati si regalano Juraj Kucka, un colpo importante per una squadra che lotta per la salvezza. Lo slovacco, dopo un paio di stagioni in Turchia, torna in Italia dopo le avventure con Genoa e Milan, sposando il progetto crociato e firmando fino al 2022.

PROGETTO GIOVANI - Il resto della sessione prosegue con colpi “minori” e con tanti arrivi di ragazzi di prospettiva, oltre ad alcune cessioni necessarie per sfoltire la rosa. Arrivano il sudamericano Schiappacasse dall’Atletico Madrid e il portierino brasiliano Brazao, viene riscattato Sprocati dalla Lazio, viene acquistato il centrocampista Josè Machin dal Pescara, così come il giovane difensore centrale Alessandro Minelli dal Rende. Infine, si aggiunge al gruppo crociato anche il centrocampista Diakhate, lasciato libero dalla Fiorentina.

TAGLIO CON IL PASSATO - Il mese di gennaio porta il Parma anche a salutare tanti giocatori simbolo della cavalcata che in soli quattro anni ha riportato i crociati in Serie A: Calaiò, dopo sei mesi di squalifica, saluta e va alla Salernitana, Munari raggiunge Di Gaudio all’Hellas Verona, Baraye si accasa al Padova, il portiere Zommers risolve il contratto, Nardi e Scaglia scendono in C, Da Cruz va allo Spezia, Ciciretti scende in B con l’Ascoli mentre dopo soli sei mesi Deiola torna a Cagliari.