Verso Parma-Torino - Liverani potrebbe ripartire dall'ultima mezz'ora di Crotone

01.01.2021 21:45 di Redazione ParmaLive Twitter:    Vedi letture
Verso Parma-Torino - Liverani potrebbe ripartire dall'ultima mezz'ora di Crotone
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Cancellare Crotone e darsi da fare per iniziare al meglio il 2021: il Parma di Liverani avrà l'obiettivo soprattutto di garantirsi una classifica migliore nelle prime tre gare del nuovo anno, rimettendo a posto una graduatoria resa pesante dalla sconfitta contro i pitagorici. La settimana di stacco ha dato modo alle squadre di resettarsi dal punto di vista mentale, ma la gara contro il Toro di Giampaolo non va assolutamente sbagliata. Queste le ultime dai rispettivi ritiri: 

LE ULTIME DA PARMA - Liverani potrebbe anche ripartire dall'ultimo Parma, quello messo in campo nell'ultima mezz'ora di Crotone: la difesa sembra scontata, con Iacoponi preferito a Busi e Osorio-Alves al centro, mentre Gagliolo è l'unica scelta a sinistra. Al centro il dubbio dipende soprattutto da dove verrà schierato Kucka: se davanti, ecco Hernani mezzala, se al centro, con lui ci saranno Kurtic e uno tra Cyprien e Brugman. Sohm ha fatto un duplice passo indietro carpiato allo Scida e dovrebbe andare in panchina infatti. Davanti, detto del dubbio Kucka, ci saranno Karamoh e Cornelius, mentre Brunetta potrebbe essere titolare con lo slovacco in mezzo. 

LE ULTIME DA TORINO - Sirigu e Izzo puntano alla conferma: il difensore potrebbe comporre il pacchetto arretrato insieme a Bremer e Lyanco, al rientro dopo la squalifica. Il ritorno di Singo a destra permetterà a Giampaolo di riproporre il 3-5-2, con il ballottaggio Vojvoda-Rodriguez sulla sinistra. In mediana Rincon e Linetty sono gli intoccabili, Meite rischia un’altra panchina: nelle gerarchie è dietro a Lukic, sempre che il serbo non agisca alle spalle di Belotti come trequartista, ma è insidiato anche da Gojak. L’altro dubbio è rappresentato da Verdi, possibile seconda punta nel 3-5-2 oppure primo cambio se Giampaolo opterà per uno schieramento più prudente, con appunto Lukic a supporto del centravanti azzurro.