Roberto Insigne a PL: "Il boato della curva... ma era solo una parata. A Spezia notte indimenticabile"

03.12.2020 12:20 di Redazione ParmaLive Twitter:    Vedi letture
Roberto Insigne a PL: "Il boato della curva... ma era solo una parata. A Spezia notte indimenticabile"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico Gaetano

Parlando ai nostri microfoni e a quelli di TMW, l'ex Roberto Insigne, ora attaccante del Benevento di Filippo Inzaghi, ha ripercorso una delle serate più importanti per il nuovo Parma, quello nato dalle ceneri della gestione Ghirardi. Ovviamente si tratta della gara di La Spezia, quando i crociati superarono il Frosinone in classifica ed ebbero la certezza del ritorno in Serie A a soli tre anni dal disastro: “E’ stata una serata indimenticabile, - racconta Insigne, che era in campo - ti racconto un piccolo aneddoto. Improvvisamente ci fu un boato nella curva del Parma, pensavamo che l’arbitro avesse fischiato la fine e iniziammo a correre per festeggiare la promozione. In realtà esultarono perché il portiere del Foggia aveva fatto una grande parata a Frosinone. Sono stati, comunque, momenti indimenticabili. Una nottata bellissima, un’accoglienza straordinaria. Una gioia indescrivibile, ho fatto parte di quel progetto e sono riuscito a dare un grosso contributo. A Parma, con la mia famiglia, sono stato benissimo e fu un anno indimenticabile”.

Si aspettava che i ducali diventassero così presto una certezza in questa categoria?
“Il Parma rappresenta una realtà di grande blasone, abituata alla serie A. Sono stati bravi a indovinare gli acquisti, D’Aversa lo conosco bene ed è stato sempre sul pezzo salvandosi con molte giornate d’anticipo”.

E per lei che domenica sarà?
“Sarà emozionante tornare al Tardini. Sarà una partita particolare, mi fa tanto piacere giocarla… se il mister mi farà giocare. Secondo me il Parma ha un’ottima squadra, conosco bene Sepe, Scozzarella e Iacoponi che sono molto esperti per la categoria. Guai a sottovalutare questa trasferta”.