PL - Tesoro: "La B è lunga, serve pazienza. Maresca? Calcio ambizioso"

09.10.2021 13:35 di Donatella Todisco   vedi letture
PL  - Tesoro: "La B è lunga, serve pazienza. Maresca? Calcio ambizioso"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Giovanni Evangelista/TuttoLegaPro.com

Dirigente sportivo già passato dalla Serie B (su tutte spiccano le esperienze con Vicenza ed Ascoli), Antonio Tesoro prova a fare il punto generale della situazione in casa Parma. Il campionato è equilibrato, dove davvero di tutto può succedere. Ecco la chiacchierata ai microfoni di ParmaLive.com.

La classifica inizia ad essere preoccupante. -10  dalla vetta, - 1 dai playoff ma solo +3 sui playout.
“Rispetto alle aspettative il rendimento è deludente, ma in B prima di marzo non succede nulla. Ci sono tante partite e continui stravolgimenti. Ogni squadra fino a quel momento è in lotta per tutto. Anche il Monza è in ritardo, ma può recuperare”. 

Seconda espulsione di Vazquez in 7 giornate. Può fare veramente la differenza?
“Vazquez è un grande giocatore, che ha grande qualità. Il campionato di B per giocatori come lui è più difficoltoso, ci sono tempi di gioco e caratteristiche diverse. E lui in questo momento avrebbe voluto fare di più la differenza. Forse soffre un po’ la pressione, ma le qualità non gli mancano”. 

Non è la prima volta che il Parma si fa rimontare. Fragilità difensiva o psicologica? Solo un aspetto tecnico?
“E’ sempre difficile, a volte dipende da più fattori. L’aspetto psicologico spesso diventa predominante. E non bisogna dimenticare l’aspetto psicologico".

Che idea ti sei fatto su questa B? 
"Il campionato di B è pieno di difficoltà, ci sono squadre competitive. Le big e poi qualche sorpresa che in genere non manca mai. Il Lecce sta facendo bene, Pisa oltre le aspettative, anche la Cremonese sta stupendo”. 

Maresca sta lavorando bene? Temi ribaltoni?
"Bisogna sicuramente restare concentrati. Lui ha idee di calcio molto ambiziose, è un allenatore programmatico e che può dare una forte identità al suo tipo di calcio. Ci vuole pazienza. La dea bendata se ti vuole bene ti fa andare tutto liscio, altrimenti qualche battuta d’arresto capita. Il gruppo è importante e, in generale, se questo manca non si vince”.

@ESCLUSIVA PARMALIVE - RIPRODUZIONE RISERVATA