PL - Susic: "Il Parma ha un potenziale enorme. Vazquez ha classe, il gruppo sarà fondamentale"

13.09.2021 20:17 di Donatella Todisco   vedi letture
PL - Susic: "Il Parma ha un potenziale enorme. Vazquez ha classe, il gruppo sarà fondamentale"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Da calciatore ha contribuito ad una promozione in Serie A nel 1990 vincendo anche, da comprimario, la Coppa UEFA nel 1995. In carriera ha indossato anche le maglie di squadre come Udinese, Messina, Pisa, Monza, Treviso e Triestina. Ma Massimo Susic, ex difensore ed attualmente allenatore, spera ancora in sorti importanti per il Parma. Ecco la sua analisi ai microfoni di Parmalive.com sul momento della formazione guidata da Maresca. 

Sette punti in tre gare: è un Parma che sta rispettando le attese:
"Sicuramente sì. Ieri l’ha dimostrato: ha un potenziale enorme. All'inizio si può fare un po’ di fatica perché la Serie B è difficile anche per squadre che sono fuori categoria, come in questo caso il Parma, ma alla fine la squadra gialloblu ha dimostrato la propria forza. Nel primo tempo, al primo calcio d’angolo, sono andati in vantaggio, poi hanno realizzato il 2-0. Nel secondo tempo hanno oltrepassato tre volte la metà campo, in virtù delle quali hanno preso una traversa e realizzato due gol. Anche da qui si vede la forza di una squadra. Poi, tutto il rispetto per Inglese, entrato negli ultimi 20 minuti, che finalmente si è sbloccato, dopo i problemi fisici. Speriamo sia la volta buona per lui".

Contro il Pordenone i gialloblu, al di là della bravura dei singoli, hanno dominato anche sul piano del gioco e dell'intensità. Sta nascendo il Parma di Maresca? 
"Questo è l’obiettivo che si è prefissata la società. Non è facile che un allenatore arrivi e dopo un mese e mezzo o due mesi si veda già ciò che vuole. Si tenga presente che sono stati cambiati anche abbastanza giocatori e per fare gruppo e per capire il gioco del nuovo trainer ci vuole tempo. Ieri si è visto possesso palla, sicurezza difensiva anche grazie alla presenza di Gigi Buffon in porta. Di contro il Pordenone, rispetto alle precedenti due sfide, ha avuto una scossa dopo il cambio del mister ma di fronte a un Parma dl genere era difficilissimo fare risultato, i friulani, però, hanno dimostrato di aver avuto una reazione, effettuando diversi tiri in porta".

Vazquez e Man protagonisti di questa Serie B. Si aspettava un un impatto così o si temeva lo scotto della categoria? 
"Tutti pensavano che, avendo preso dei giocatori di livello, questi avrebbero potuto pagare l’inizio della Serie B. Però ieri si è vista l’esperienza di Vazquez, che si metteva sull’esterno, cambiava posizione: si vede la classe e l’intelligenza di questo giocatore. Quando uno gioca in modo semplice, vuol dire che ha fatto un grande passo in avanti".

Quale può essere il segreto di una squadra dietro la vittoria di un campionato? 
"Il gruppo è fondamentale. Ieri più che il singolo si è vista una squadra. Il Parma sui calci d’angolo si difendeva in undici. Il gruppo e l’ambiente portano a far questo salto di categoria".

Dall'esterno come vede questa Serie B?
"Non seguo tantissimo il campionato, anche se ho visto due partite del Pordenone. Ci sono comunque delle squadre attrezzate, anche se Monza e Lecce stanno facendo un po’ di fatica. Il Brescia invece è partito bene, cosi come il Parma: sono tutte ottime squadre. Forse il Vicenza non sta rendendo come ci si aspetterebbe, sembra in difficoltà. Ma il campionato è lungo, anche giocare contro l’ultima in classifica può essere difficile per tutti. Il Parma ha fatto degli acquisti importanti, l’obiettivo è chiaro". 

@ ESCLUSIVA PARMALIVE - RIPRODUZIONE RISERVATA