Prossimi avversari: Bologna, esordio con sconfitta. Con il Parma per rifarsi

22.09.2020 21:15 di Giuseppe Emanuele Frisone   Vedi letture
Prossimi avversari: Bologna, esordio con sconfitta. Con il Parma per rifarsi
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews

Nella seconda gara di campionato, il Parma dovrà affrontare un'altra formazione che arriva da una sconfitta per 2-0 contro una big del nostro campionato. Si tratta del Bologna, battuto proprio con questo risultato dal Milan, grazie a una doppietta di Ibrahimovic. Non l'esordio migliore per la formazione allenata da Sinisa Mihajlovic, nonostante il talento dei rossoblu soprattutto dalla cintola in su. Nulla infatti hanno potuto i difensori bolognesi contro lo straripante asso svedese, a dispetto dei suoi 39 anni. Nella ripresa, con i rossoneri già sopra 2-0, il Bologna ha poi preso campo, complice probabilmente un abbassamento di tensione da parte del Milan, ma Donnarumma ha fatto buona guardia respingendo i tentativi dei felsinei.

COME GIOCA - Il modulo scelto dal tecnico serbo all'esordio è stato il 4-2-3-1, in assoluta continuità con quanto fatto nella scorsa stagione. Al centro dell'attacco è stato scelto l'eterno Palacio, che nonostante l'età non più verde risulta tutt'oggi il miglior terminale offensivo per dialogare con le veloci ali offensive, Barrow e Orsolini. Un compito molto importante spetta poi al trequartista, che all'esordio è stato Soriano: il centrocampista avanzato deve infatti dare sostanza e supporto, raccordando i reparti. Contro i ducali la formazione rossoblu dovrà tra l'altro fare a meno di Dijks, espulso contro il Milan, e Mihajlovic ha fatto capire che sarà un anno particolare vista l'attuale situazione generale: si punterà sulla valorizzazione dei giovani, un po' come lo stesso Parma.

L'UOMO IN PIU' - La stella della formazione felsinea è sempre lui, quel Riccardo Orsolini che è anche nel giro della Nazionale italiana. A dire il vero però il calciatore nelle ultime settimane è stato punzecchiato da mister Mihajlovic, che da lui si attende molto di più a livello di prestazioni. Il Parma dovrà fare attenzione in generale alla rapidità degli esterni offensivi del Bologna, che in attacco possono vantare anche il gambiano Musa Barrow, il quale nella scorsa stagione ha fatto vedere ottime cose. Occhio dunque alla difesa del Parma, che contro il Napoli ha dato l'impressione di essere ancora in fase di rodaggio: Bruno Alves e compagni saranno chiamati al riscatto, e anche questa volta di fronte si ritroveranno dei clienti non proprio comodissimi.