Un cavillo blocca il nuovo Tardini? Il Consiglio Comunale rischia di allungare i tempi

04.12.2021 12:35 di Niccolò Pasta Twitter:    vedi letture
Un cavillo blocca il nuovo Tardini? Il Consiglio Comunale rischia di allungare i tempi

Un cavillo blocca il nuovo Tardini? Sulla Gazzetta di Parma di oggi arriva un approfondimento sul nuovo progetto stadio, che rischia di ancorarsi per un cavillo giuridico che ha creato una fase di stallo che preoccupa. Il nocciolo della questione è legato alla percezione del nuovo progetto Tardini, da chiarire se sia un'opera di pubblico interesse o meno. Per l'amministrazione comunale la risposta è sì, come già più volte affermato nelle scorse settimane e alla presentazione del progetto, ma una parte del Consiglio Comunale è entrata in contrasto, motivo per cui bisognerà rivolgersi all'ANAC per proseguire con la delibera.

I tempi si dilatano
La fase di stallo rischia così di dilatare i tempi per l'inizio dei lavori, che stavano procedendo nei tempi prestabiliti. Il parere contrario della segreteria dell'ente, che non ritiene che il Parma Calcio 1913 abbia i requisiti adatti per proporre l'opera di restyling, rischia di essere indigesto allo sviluppo del progetto. Tuttavia, una legge potrebbe permettere al Parma di aggirare il parere del Consiglio Comunale e rivolgersi direttamente al Consiglio dei Ministri, che dovranno successivamente convocare membri della Regione Emilia-Romagna e infine deliberare.