Se non si gioca a maggio la A rischia di saltare: difficile portare a termine il campionato

25.03.2020 09:55 di Alessandro Tedeschi Twitter:    Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Se non si gioca a maggio la A rischia di saltare: difficile portare a termine il campionato

L'edizione odierna de La Gazzetta dello Sport prova a fare chiarezza su quali potrebbero essere le date del campionato. Ieri non se ne è parlato, e si potranno fissare nuove date solo quando l'emergenza accennerà a calare e si vedranno bagliori in fondo al tunnel. Fino ad allora tutto fermo. La deadline è stata fissata a Pasqua, per il momento, ossia domenica 12 aprile. Se entro tale data ci saranno miglioramenti allora si potrà parlare nuovamente di date e di ripresa, concedendo alle squadre almeno due settimane per rimettersi in moto e ritrovare la forma, con una ripartenza del campionato che potrebbe essere attorno a metà maggio.

Se invece lo stop dovesse essere più lungo sarà difficile ipotizzare di portare a termine il campionato e si dovrà pensare a come chiudere la stagione. Si potrebbe cristallizzare la classifica attuale, non assegnare lo scudetto e bloccare le retrocessioni. Con due promozioni dalla B la prossima Serie A potrebbe essere a 22 squadre. Ipotesi della rosea, ma ancora è presto: l'obiettivo e la speranza è quello di portare a termine i campionati.