Pellè lottatore, bell'ingresso di Cornelius. Gervinho flop. Le pagelle di ParmaLive.com

10.04.2021 20:30 di Niccolò Pasta Twitter:    Vedi letture
Pellè lottatore, bell'ingresso di Cornelius. Gervinho flop. Le pagelle di ParmaLive.com
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it

Sepe 6 - Punito dopo pochissimi minuti da una fucilata di Rebic, non può far granché in occasione del raddoppio di Kessiè. Blocca bene a terra una buona conclusione di Ibrahimovic ad inizio ripresa. Nel finale viene punito dal contropiede di Leao. 

Conti 6 - Inizia la sua partita sbagliando una rimessa laterale con cui il Milan arriva in porta e sfiora il vantaggio. Quando Theo lo punta sono guai, e le poche volte che si fa vedere in avanti sbaglia molti cross. Sfiora il gol nella ripresa con un buon inserimento di testa, ma Donnarumma chiude lo specchio. Partita a due facce. Dall'85' Traoré 5.5 - Non crocifiggiamo questo ragazzo, primo 2004 della storia della Serie A, che entra in un momento difficilissimo e con una personalità enorme si prende un sacco di palloni. Perde la palla che lancia il Milan in porta per il 3-1, ma sarebbe stupido colpevolizzarlo. 

Bani 5.5 - Primo tempo di grande difficoltà, con Ibrahimovic che lo manda al bar più volte. Meglio nella ripresa, dove non ha più grossi pericoli da fronteggiare. Nel finale sfiora il 2-2. 

Gagliolo 5.5 - Ha qualche colpa sul gol di Rebic, ma si riscatta con la rete del 2-1. Purtroppo per lui e per il Parma non basta, ma nella ripresa ci mette tanto cuore. Sbaglia anche in occasione del raddoppio del Milan, con una verticalizzazione per Gervinho che viene intercettato dai rossoneri. 

Pezzella 6.5 - Il più costante. Nell'opaco primo tempo crociato è il giocatore del Parma che si distingue di più in positivo, e nella ripresa vola sulla sinistra mettendo molti cross. Dal 74' Busi 6 - Ci prova mettendo qualche cross. 

Kucka 6 - Primo tempo deludente anche per lui, ma ripresa da guerriero. Sfiora il gol in semirovesciata, mette lui la palla che porta al gol di Gagliolo e lotta per tutti. Cuore. 

Kurtic 5.5 - Tantissimi errori in fase d'impostazione e una lentezza non da lui. Passo indietro rispetto alla partita col Benevento, sbaglia molto anche da calcio da fermo non alzando mai il pallone. 

Hernani 5 - Partita con grandi difficoltà, sbaglia tanto ed è spesso costretto a rincorrere. Tanti errori in appoggio e cambi di gioco sbagliati, non l'Hernani a cui ci ha abituato quest'anno. Dal 61' Grassi 6 - Doveva fare di più, almeno in personalità. Spesso si rifugia nel retropassaggio, ma nella mezz'ora in campo complessivamente non demerita. 

Man 6 - Dopo il gol al Benevento non riesce a ripetersi, ma soprattutto nella ripresa è un'arma in più, mettendo in seria difficoltà Theo Hernandez. Paga un primo tempo negativo, in cui comunque è lodevole il suo lavoro in copertura. 

Pellè 7 - Quanto lavoro spalle alla porta, quanti colpi e quante botte. Pellè si salva anche nel disastro del primo tempo, e nella ripresa, nella strana coppia con Cornelius, si ritrova a funzionare. Sfiora il gol, piazza la sponda per Gagliolo e ci prova fino alla fine. Purtroppo non va. Il voto può sembrare alto, ma l'attaccante è davvero l'anima del Parma: incita i compagni, lotta su ogni pallone, prova a trascinare la squadra. Un valore aggiunto, sotto ogni aspetto. 

Gervinho 4.5 - Il triste Gervinho di Benevento. Perde otto palloni in quaranta minuti e non rientra in campo dopo l'intervallo. Il Parma non se lo può più permettere. Dal 46’ Cornelius 6.5 - Come col Benevento un ottimo ingresso. La coppia con Pellè funziona,  e il peso dell'attacco è decisamente superiore con lui. Buona gara anche in manovra, l'esperimento funziona e deve essere ripetuto. Deve, però, trovare il modo di essere più incisivo sotto porta: calcia troppo di rado.