Il programma della settimana in casa Parma: rimanere in Serie A

15.05.2019 10:00 di Simone Lorini Twitter:    Vedi letture
Il programma della settimana in casa Parma: rimanere in Serie A

Il gioco non c'è mai stato, la mentalità nemmeno. I risultati li abbiamo persi dopo Udine, ora serve solamente pensare a lottare, segnare, salvarsi. Vincere, in una parola, per allontanare ogni paura, per non vanificare una stagione che sembrava splendida, che si è trasformata in normale e che ora rischia di concludersi male. Ma è un pensiero che non deve neanche sfiorare il Parma, la squadra, lo staff, la dirigenza e i tifosi. Tutti uniti verso un obiettivo che deve essere centrato in casa nostra, al Tardini, laddove è arrivata l'ultima vittoria, nel tempio in cui abbiamo giocato le migliori partite nel 2019: a Parma dovremo conquistare il nostro personale Scudetto. 

DOPO LA FIORENTINA C'È IL VUOTO - Assurdo pensare a chi verrà dopo la squadra viola, il nostro campionato finisce domenica prossima per quanto ci riguarda. Abbiamo già commesso l'errore di pensare che i punti sarebbero arrivati "dopo", che qualcuno avrebbe fatto il lavoro al posto nostro. Non è così, ci servono tre lunghezze in classifica e dovremo prendercele andando a vincere contro una Fiorentina stanca, spenta e probabilmente messa come o peggio di noi sul piano fisico-motivazionale. Su questo deve lavorare D'Aversa e lo staff: rigenerare le motivazioni perse dopo l'addio al treno Europa e le tante sconfitte che non avvicinavano però la zona rossa. Ritrovare convinzione ed equilibrio, non sarà facile senza Alves, ma non abbiamo alternative. Vincere o vincere, altrimenti servirà ripartire da zero e nessuno a Parma vuole nemmeno concepire una cosa del genere.