Coulibaly inesauribile, Bernabé illumina. Charpentier ancora decisivo. Le pagelle di ParmaLive.com

10.12.2023 18:40 di Tommaso Rocca   vedi letture
Coulibaly inesauribile, Bernabé illumina. Charpentier ancora decisivo. Le pagelle di ParmaLive.com
© foto di Benaglia/ParmaLive.com

Chichizola 5,5 - Sorpreso dal pallonetto di Brunori, ma va detto che la richiesta di stare fuori dai pali arriva direttamente dal mister. Incolpevole sugli altri due gol.

Coulibaly 6,5 - Senza dubbio il migliore del reparto arretrato. Dopo 120 minuti di corsa ininterrotta a Firenze, nemmeno oggi si risparmia, macinando chilometri e compiendo un ottimo lavoro in entrambe le fasi. Va spesso all’uno contro uno sul fondo e riesce a dare imprevedibilità alla manovra.

Delprato 5,5 - Un po' leggera la sua marcatura su Brunori, che non è attaccante qualunque e lo ha dimostrato, punendo i crociati immeritatamente. Da lì in poi nessun errore, ma il Palermo non ha fatto nulla per impensierirlo.

Balogh 5 - Si addormenta in occasione della terza rete e apre la strada a Segre. Un errore che rischiava di chiudere la gara. Per il resto disputa una buona gara, ma contro un Palermo che non ha praticamente mai attaccato, queste distrazioni diventano imperdonabili.

Di Chiara 5,5 - Detto delle colpe di Balogh, anche lui si lascia sorprendere in occasione della terza rete. Oltre a questo, rispetto ad altre uscite è un po' impreciso e, pur mettendoci sempre corsa ed esperienza, oggi non ha brillato.

Estevez 6,5 - Dopo un inizio gara un po' in ombra, salgono in cattedra la sua esperienza e la sua leadership, come al solito in gare così delicate. Quando c’è da lottare non si tira mai indietro, copre tutti gli spazi ed è il primo a far ripartire la manovra. Esce per un fastidio, speriamo nulla di grave. Dal 79’ Sohm sv

Hernani 5 - In partite così delicate, la sua esperienza in mezzo al campo dovrebbe farsi sentire. Il suo errore invece è ingenuo: esagera e si fa scippare la palla, aprendo la strada al gol capolavoro di Brunori. L’errore lo condiziona e, nonostante il grande sacrificio, all’intervallo viene sostituito. Dal 46’ Camara 6,5 - Solito ingresso in campo che dona verve all’attacco crociato. Sulla corsia come dietro la punta, con personalità va spesso all’uno contro uno e costruisce diverse azioni potenzialmente pericolose.

Partipilo 5,5 - Ha una chance importante da titolare, in una gara pesantissima. La sua prestazione però è tutt’altro che esaltante: troppo avulso dal gioco, fatica a trovare la posizione giusta e si spegne tra le maglie della difesa del Palermo. Dal 63’ Charpentier 7 - In una parola, decisivo. Si vede meno rispetto alla gara di Modena o La Spezia, ma alla fine conferma di stare benissimo sia fisicamente che mentalmente, rimanendo lucido e segnando una rete pesantissima. La sua esultanza sotto la Curva è la foto di questo suo inizio di stagione.

Bernabé 7 - Il migliore nel primo tempo, muovendosi tra le linee gioca palloni illuminanti e si conferma trascinatore di questo Parma. Per qualità e continuità nell’arco dei novanta minuti è di un altro pianeta. Nella ripresa torna a fare il mediano, cala fisicamente ma non molla mai e mette il pallone decisivo per la testa di Charpentier. Ancora determinante.

Man 5 - Come lo abbiamo elogiato in quasi tutte le uscite stagionali, oggi si merita invece l’insufficienza. Non entra quasi mai in partita, non riesce a saltare l’uomo e rimane troppo a lungo isolato sulla fascia. Gli mancano convinzione ed ispirazione e non è mai incisivo. Giornata storta. Dal 73’ Mihaila 6,5 - Lo aveva auspicato mister Pecchia ed è arrivato. Un gol pesantissimo, sia ai fini del risultato ma anche e soprattutto per ritrovare fiducia e consapevolezza, dopo un momento personale difficile. Speriamo sia l’inizio della rinascita.

Bonny 6 - Solita partita alla Bonny in quel ruolo. Si muove tantissimo in mezzo alle linee, cercando di non dare riferimenti al Palermo. Scambia bene con i compagni e va spesso all’uno contro uno. Unica pecca lo scarso cinismo, soprattutto in occasione di un colpo di testa dove da due passi non ha preso nemmeno la porta. Dal 74’ Benedyczak sv