L'apertura de La Gazzetta dello Sport: "Torniamo allo stadio"

14.04.2021 07:55 di Redazione ParmaLive Twitter:    Vedi letture
L'apertura de La Gazzetta dello Sport: "Torniamo allo stadio"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Alessio Del Lungo

"Torniamo allo stadio". Questo il titolo di apertura in prima pagina de La Gazzetta dello Sport nell'edizione odierna. Sì del Governo per l'Europeo. All'Olimpico di Roma 4 gare con almeno il 25% di pubblico (17.500). L'11 giugno Italia-Turchia. Pressing Serie A: "Subito 1.000 tifosi, a maggio di più".

Juventus - C'è spazio nel taglio alto della prima pagina del quotidiano per la Vecchia Signora con il titolo seguente: "Bianconeri su Kean". L'azzurro convince più di Aguero, trattativa con l'Everton proprietario del cartellino. Si lavora per il ritorno del classe 2000 che intanto è in semifinale di Champions League, Demiral la chiave.

Gian Piero Gasperini - Anche il tecnico dell'Atalanta trova spazio nel taglio laterale della prima pagina del giornale con il titolo seguente: "Insulta ispettore dell'antidoping. Incubo squalifica". Chiesti 20 giorni per l'allenatore dei bergamaschi che ha rifiutato il patteggiamento e così il procuratore lo ha deferito.

Zlatan Ibrahimovic - Il quotidiano in edicola questa mattina dedica uno spazio nel taglio laterale al rossonero con il titolo seguente: "Fuori un turno. Cena proibita: scontro in Regione". Lo svedese ha aggirato le regole relative al Covid-19 ed in più il Giudice Sportivo gli ha comminato una sola giornata di squalifica.

Antonio Conte - Nel taglio laterale della prima pagina del quotidiano trova spazio anche il tecnico nerazzurro con il titolo seguente: "I fantastici nove. E' lo scudetto dei titolarissimi". Da Handanovic fino a Lukaku, lo zoccolo duro della squadra c'è sempre stato. Il segreto potrebbe essere Pintus, preparatore atletico che ha lavorato in maniera dura ed onesta.

Champions League - C'è spazio anche nel taglio basso della prima pagina per la sfida tra PSG e Bayern Monaco con il titolo seguente: "Fa festa il PSG". Nonostante il bel gioco espresso nella doppia sfida anche i tedeschi come spesso accade la squadra di Pochettino ha rischiato per i troppi errori sotto porta, ma è sempre stato in controllo.