Liverani in conferenza: "L'obiettivo è la salvezza ma io non mi accontento: la rosa è importante"

04.10.2020 18:07 di Niccolò Pasta Twitter:    Vedi letture
Liverani in conferenza: "L'obiettivo è la salvezza ma io non mi accontento: la rosa è importante"

Al termine della sfida vinta contro l'Hellas Verona, il tecnico del Parma Fabio Liverani ha così parlato in conferenza stampa: "Se possiamo essere protagonisti? Me lo auguro. Abbiamo intrapreso un percorso nel quale in venti giorni c’è stato un cambio di proprietà, di direttore sportivo, di allenatore e di alcuni giocatori e questo, in una stagione particolare come questa, credo sia stata una negatività per poter lavorare con serenità. La squadra però ha delle capacità di tecniche che umane per poter lavorare bene e poterlo fare con una vittoria in questi 15 giorni e con un gruppo che da martedì sa di essere quello definitivo per me è un vantaggio”.

Dopo 25 secondi siete passati in vantaggio: come si gestisce un vantaggio così?
“Difficilmente in Serie A si può gestire. Sapevamo che il Verona è questo tipo di squadra, uomo contro uomo, ti aggredisce. Noi abbiamo trovato il gol, loro hanno avuto un paio di occasioni, noi abbiamo continuato e ne abbiamo avute con Kurtic e con Karamoh, anche con Brugman. Credo sia stata una partita bella da vedere, con due squadre che volevano ottenere il risultato e oggi siamo stati premiati più noi, credo sia una vittoria meritata: oltre che soffrire in qualche situazione abbiamo anche creato i presupposti per chiuderla”.

Brugman e Kurtic i vostri migliori. Che reparto l'ha fatta soffrire?
“Se giochi con attaccanti come Karamoh e Gervinho, sai che sono due attaccanti atipici. Eravamo in emergenza, Cornelius ha dato disponibilità ma non si è allenato tutta la settimana, Inglese ha voluto esserci ma non era al massimo. Questi 15 giorni serviranno proprio per mettere in campo giocatori, avere alternative e giocare con elementi più complementari tra loro".

Dove potete arrivare?
"L’obiettivo è la salvezza, non sono un allenatore che si accontenta, voglio cercare di fare il massimo con la mia squadra. Credo che la rosa sia importante, sono arrivati giocatori per completarla, credo ci sarà la possibilità di vedere 22-23 giocatori di buon livello che possano contendersi la maglia da titolare”.