Krause: "Auguro il meglio a Liverani, ma dovevamo cambiare. D'Aversa la mia prima scelta"

09.01.2021 18:40 di Niccolò Pasta Twitter:    Vedi letture
Krause: "Auguro il meglio a Liverani, ma dovevamo cambiare. D'Aversa la mia prima scelta"
TUTTOmercatoWEB.com

Il presidente del Parma Kyle Krause è intervenuto quest'oggi in conferenza stampa durante la presentazione di Roberto D'Aversa. Ecco le sue parole: "Mi piacerebbe iniziare parlando di Fabio Liverani, una grande persona, che mi piace molto e ho apprezzato. Tuttavia le cose non sono andate e abbiamo ritenuto necessario cambiare. Gli auguro il meglio per il suo futuro, oggi ci concentriamo sul presente e sul futuro. Ci auguriamo che il futuro possa essere entusiasmante. L'oggi è rappresentato da mister D'Aversa, ho parlato col mio team e con esterni per capire chi potesse essere la scelta migliore. Roberto è la mia prima scelta, oltre che un risultato di consenso comune. Guardando all'oggi e al futuro è bene presentare e prendere in esame chi siamo oggi e chi saremo in futuro. Ho pienissima fiducia nei nostri giocatori e nel mister, che ci potrà consentire di ottenere i successi. Inoltre, da parte mia e del mio staff, e di Marcello Carli e del presidente della regione c'è fiducia perché il Parma torni ai fausti che merita. La nostra priorità è di rimanere in Serie A e farò di tutto perché ciò avvenga, offrendo il mio pieno sostegno".

Per Krause: pensate di prendere un uomo di esperienza?
"Quando si parla di Parma bisognerebbe pensarla come una qualsiasi altra attività: quello che desideriamo è un miglioramento, come succede nella vita quotidiana. L'età non è un fattore per stabilire chi è pronto o meno, come ci ha detto il mister con i suoi esempi. Il mister ha detto che ha allenato poco questa squadra quindi non abbiamo ancora dato la possibilità di valutare la rosa approfonditamente. Da parte nostra la disponibilità è massima per dargli ciò che lo può aiutare. I piani del Parma non sono cambiati, mentre D'Aversa farà il suo lavoro, noi come detto faremo ciò che serve per sostenere la squadra. Non sono una delle persone che fanno parte del piano per migliorare la squadra, purtroppo (ride, ndr)".  

Questo inizio deludente è uno stimolo?
"E' difficile fare confronti ma in America ho fatto calcio. E' ovvio che anche un tifoso occasionale del Parma sarebbe deluso. Sono deluso, ma non cambia la mia passione per il calcio e per ciò che vogliamo fare. Si impara dalle sfide, specie da quelle difficili, e in questo breve periodo in cui sono stato presidente abbiamo avuto sfide da affrontare ma la mia passione non si è ridotta. Forza Parma sempre!".