D'Aversa sull'attacco: "Gervinho si è allenato, Pellè-Inglese disponibili ma in ritardo di condizione"

06.03.2021 15:22 di Giuseppe Emanuele Frisone   Vedi letture
D'Aversa sull'attacco: "Gervinho si è allenato, Pellè-Inglese disponibili ma in ritardo di condizione"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

Nel corso della sua conferenza stampa, Roberto D'Aversa, tecnico del Parma, ha anche parlato della condizione degli attaccanti, con il reparto offensivo che ultimamente è stato falcidiato dagli infortuni: "Gervinho? Il provvedimento disciplinare è nato e morto con l'Udinese. Lui si era fatto male in rifinitura nella partita successiva, ha fatto un programma differenziato e oggi si è allenato con la squadra. Saranno valutazioni che riserverò fino alla fine ma non solo lui. Il fatto che si è giocato giovedì sera e poi domani ci fa aspettare fino all'ultimo momento, aspettando le situazioni di recupero, gli infortuni, vanno valutati tutti. Detto ciò, si manda in campo l'undici più prestativo, poi più giocatori abbiamo a disposizione meglio è, anche per la gara in corso". 

72 ore per prepararla, due centravanti out e due che non stanno benissimo: come stanno Pellè e Inglese?
"I ragazzi stanno dando disponibilità, giovedì è stata una forzatura. Il minutaggio di questi due giocatori è piuttosto limitato, è chiaro che essendo sotto ho forzato e li ho buttati dentro. Detto ciò, si ragiona sui più prestatitivi. Se reputo più prestativo Brunetta ci sta giochi lui, valuterò fino all'ultimo ma è bene evidenziare che sia Inglese che Pellè sono molto indietro di condizione. Mentalmente? Roberto viene da una serie di infortuni che ne hanno rallentato il rendimento. Sappiamo quanto è sensibile e quanto si sentiva responsabile per l'importanza che può avere nella squadra. Sappiamo cosa ha passato, con la perdita del padre, una cosa a cui non voglio nemmeno pensare, però penso che in questo momento sia concentrato sul campo e già il fatto dia disponibilità nonostante non sia in perfette condizione fisiche è da ringraziare".

Man ha capito cos'è la A, come sta? Ha peso un sacco di botte...
"Un sacco di botte no, ne ha presa una e purtroppo gli è capitato Bastoni. Detto questo è normale, quando si parla di adeguamento si parla di questo. Qui dove sanno che sei forte la prima palla che tocchi ti fanno sentire il campionato. Lì è molto bravo, è tecnico con la palla ma può fare meglio, anche con la palla. Deve migliorare sulle palle sporche, nel campionato italiano bisogna migliorare sulle palle sporche e sulle seconde palle. E soprattutto anche senza palla, per l'interpretazione difensiva. Ha qualità fisiche e di resistenza, il tempo gli farà capire che per diventare un giocatore completo bisogna migliorare l'aspetto".