Niente isole e poco Sud: nella prossima Serie B almeno 10 trasferte vicine per i crociati

05.06.2021 20:09 di Sebastian Donzella   Vedi letture
Niente isole e poco Sud: nella prossima Serie B almeno 10 trasferte vicine per i crociati
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

Tanta Lombardia, un bel po' di Veneto, un pizzico di Umbria, poco Sud, niente isole. È questa la ricetta della Serie B 2021/22 che vedrà ai nastri di partenza anche il Parma. Una cadetteria presente in gran parte nel Nord Italia, con quattro squadre lombarde, tre venete, una friulana e due emiliane. Senza contare che, nei playoff di Serie C, son rimasti ben tre team del nord (Albinoleffe, Alessandria e Padova) oltre all'Avellino. Proprio gli irpini potrebbero aumentare il conto del Meridione: la Calabria con Crotone e Reggina tiene alta la bandiera ma per il resto è ben poca cosa. Una pugliese (Lecce), una campana (Benevento) e una laziale (Frosinone). Ben due su tre, fra l'altro, sono retrocesse dalla Serie A.

Da segnalare altre due particolarità: un'ottima presenza umbra, con una delle più piccole regioni d'Italia presente con Perugia e Ternana, arrivate agguerrite dalla Lega Pro, e zero presenza nelle isole. Due big come Catania e Palermo, infatti, non sono riuscite a conquistare il salto di categoria mentre il Cagliari, viceversa, è riuscito a mantenere la Serie A. Insomma: tra Brescia, Chievo, Cittadella, Como, Cremonese, Monza, Pordenone, SPAL, Vicenza ma anche Pisa, il Parma avrà a disposizione una decina di trasferte vicine. Senza dimenticare, appunto, che potrebbero diventare undici con l'ultima promozione disponibile in C.