La TOP 5... dei momenti top - Dallo sbarco di Krause al Gervinho-show a San Siro

25.12.2020 10:43 di Niccolò Pasta Twitter:    Vedi letture
La TOP 5... dei momenti top - Dallo sbarco di Krause al Gervinho-show a San Siro
TUTTOmercatoWEB.com

Il 2020 è giunto ormai al suo termine, e per quanto globalmente sia stato un anno che avremmo decisamente evitato, a livello sportivo i tifosi del Parma hanno potuto godere una grande stagione, fatta di tantissimi alti e pochi bassi. I crociati si sono salvati con grande anticipo, mai in lotta per non retrocedere, e nonostante le difficoltà trovate in questa prima parte di nuova stagione al momento la zona rossa è ancora alle spalle della squadra di Liverani. Di seguito la top 5 dei momenti più felici del 2020 del Parma, un anno importante per svariati motivi. 

L'inizio di una nuova era: Kyle Krause sbarca a Parma - 18 settembre 2020, una data storica per la storia del Parma. Sbarcato dall'Iowa, 57enne imprenditore americano chiude per l'acquisizione del Parma Calcio, dopo gli splendidi cinque anni tardati Nuovo Inizio. Krause acquista il 90% della società, con il 9% che rimane a Nuovo Inizio e l'1% all'azionariato popolare di PPC. "E' il coronamento di un sogno che avevo da tempo", commenta a caldo il nuovo patron crociato, che sin da principio inizia a creare un rapporto solido con i suoi tifosi. 

La ripartenza dopo il buio più cupo: Torino-Parma apre la Serie A post Covid - 20 giugno 2020, una data a sua modo storica per il calcio italiano. Dopo tre mesi la Serie A torna in campo, dopo lo stop legato all'evolversi e all'espandersi della pandemia Coronavirus, che ha messo in ginocchio il mondo intero e obbligato anche il mondo del pallone a fermarsi. Torino-Parma era stata una delle prime partite rinviate proprio in relazione all'inizio della malattia: era il 23 febbraio, e dopo l'arrivo a Torino del Parma la Lega Calcio decise di rinviare la sfida. Quattro mesi dopo, proprio da Torino-Parma una Serie A completamente diversa ripartì, regalando un po' di distrazione anche a tutti quei tifosi che, sofferenti per la situazione, hanno potuto dimenticare il tutto per qualche ora, concentrandosi sulle prestazioni dei propri beniamini.

A tre giornate dalla fine il Parma festeggia: sarà ancora Serie A - 22 luglio 2020, in una afosa serata di mezza estate, una unica Serie A in notturna regala al Parma la gioia salvezza. Il Parma di Roberto D'Aversa batte per 2-1 il Napoli tra le mura del Tardini, e con tre giornate ancora da disputare strappa il matematico pass che vale la permanenza nella massima serie. Partita strana, decisa da tre rigori: per il Parma segnano Caprari e Kulusevski nel finale, per il Napoli Insigne. Al triplice fischio mister D'Aversa riunisce la squadra a centrocampo, che stretta in un cerchio ascolta le parole del suo tecnico, al centro del gruppo. Sarà la quartultima gara per l'allenatore nativo di Stoccarda, che a fine campionato saluterà dopo quattro anni. 

Il mago Dejan, il volto più bello del Parma - 25 luglio 2020, una data che può significare poco per molti e che in fin dei conti non ha nulla di particolare. Il 25 luglio il Parma appena salvatosi affronta il Brescia già retrocesso, e si gode una delle ultime volte di Dejan Kulusevski in maglia crociata. Il talento svedese, trascinatore del Parma nella scorsa stagione, entra dalla panchina e sigla l'assist per lo 0-1 di Darmian e nel finale di gara, con una perla splendente, trova il gol del definitivo 1-2 con un tiro a giro dal vertice sinistro dell'area che si insacca all'incrocio dei pari. Quello dello svedese è il penultimo gol in maglia Parma (pochi giorni segnerà per l'ultima volta nel "suo" Tardini) e per l'ennesima volta gli avversari sono spettatori del talento del giocatore della Juventus, che incanta e dimostra di essere un top. Ed entra nella top.  

Gioiello raro: il momentaneo 0-2 di Gervinho a San Siro è una perla - 31 ottobre 2020, la sera di Halloween. Il Parma di Fabio Liverani arriva a San Siro per affrontare l'Inter di Antonio Conte, candidata numero uno allo scudetto dopo un'importante campagna acquisti. E' la prima volta che il nuovo tecnico crociato si affida al 3-5-2, nuovo schema di gioco, che regala solidità ad un Parma molto cinico, capace di segnare due reti ad inizio ripresa e portarsi avanti per 0-2 contro i nerazzurri. La gara finirà poi in maniera beffarda con il pareggio raggiunto all'ultimo minuto dai nerazzurri, ma nella serata di San Siro c'è una stella più luminosa della altre: quella di Gervinho. L'ivoriano sigla una doppietta, ma è il primo gol a rubare la scena, davvero magnifico: lancio da centrocampo precisissimo di Hernani per l'ivoriano che, al volo con il sinistro con la palla che arriva dalle sue spalle, piazza all'incrocio dei pali. Uno dei gol più belli di Gervinho, una perla che ricorderà a lungo.