Verso Hellas Verona-Parma: D'Aversa perde Cornelius, Juric pensa a Bessa

11.02.2021 22:05 di Giuseppe Emanuele Frisone   Vedi letture
Verso Hellas Verona-Parma: D'Aversa perde Cornelius, Juric pensa a Bessa
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

Comincia ad avvicinarsi Hellas Verona-Parma, che sarà il monday night della 22esima giornata di Serie A. Vediamo dunque qual è l'aria che si respira nelle due piazze, stando alle ultime notizie che arrivano dai rispettivi campi di allenamento:

LE ULTIME DA VERONA - Gli scaligeri si avvicinano alla gara con il Parma con la sicurezza di dover fare a meno di due uomini fondamentali: si tratta di Faraoni e Zaccagni, appiedati per un turno dal giudice sportivo. In particolare è proprio il ruolo del sostituto di Zaccagni ad essere abbastanza indecifrabile al momento: Juric sembra orientato a dare una chance a Bessa, ma occhio anche all'opzione Colley o ad un possibile avanzamento di Tameze. Davanti è bocciata l'idea del doppio centravanti, giocherà solo uno tra Kalinic e Lasagna. Sulle fasce dovrebbero esserci Lazovic a destra e Dimarco a sinistra, con Ilic e Tameze in mezzo al campo - ma occhio a Sturaro. In difesa è in dubbio Ceccherini: la difesa titolare potrebbe essere formata da Dawidowicz, Gunter e Magnani davanti a Silvestri.

LE ULTIME DA PARMA - Situazione che continua ad essere difficile per il Parma, penultimo in classifica e reduce dal pesante 0-3 nel derby della via Emilia contro il Bologna. Possibili correttivi anche al modulo: non più 3-5-2, si ritornerebbe al 4-3-3 con qualche cambio nell'undici titolare. A farne le spese in difesa potrebbe essere Bani, titolare contro il Bologna e che potrebbe invece sedersi in panchina a Verona. A centrocampo Kucka e Kurtic sembrano inamovibili, con Cyprien che potrebbe avere finalmente una chance dal 1' in cabina di regia (ma occhio anche alla soluzione Brugman). In attacco, D'Aversa ha perso Cornelius: Inglese è tornato ad allenarsi ma non è ancora pronto, con Zirkzee che sembra favorito su Pellè per una maglia da titolare. Attenzione inoltre a possibili sorprese in attacco, con Mihaila in corsa per una maglia da titolare insieme a Karamoh e Man. L'altra punta sarà invece il solito Gervinho.