Cornelius ammazza-Genoa, Kulu torna marziano. Le pagelle di ParmaLive.com

24.06.2020 00:10 di Niccolò Pasta Twitter:    Vedi letture
© foto di www.imagephotoagency.it
Cornelius ammazza-Genoa, Kulu torna marziano. Le pagelle di ParmaLive.com

Sepe 7.5 - Stato di forma straordinario: dopo il rigore parato a Belotti sabato si supera su Criscito, con un intervento pazzesco a deviare sul palo. Per il resto gara senza troppe insidie, con buone uscite e buoni blocchi. Non può nulla sul rigore di Iago, forte e ben angolato.

Laurini 7 - Due assist e un rigore procurato in una gara giocata comunque alla grande. Rispolverato a sorpresa da D’Aversa, il francese gioca una gara attenta e molto propositiva, servendo l’assist dello 0-2 e dello 0-3 a Cornelius. Salva (di mano) un gol già fatto a Schone, ma per il resto gara super. Dal 68’ Darmian 6 - Regge bene l’urto finale.

Iacoponi 6 - Una buona gara macchiata da quel fallo di mano che ha rischiato rimettere in partita il Genoa. Un errore che gli porta anche il giallo con conseguente squalifica per l’Inter che interromperà la sua serie formidabile di partite in fila in Serie A. Ad inizio gara, ad un passo dal gol dello 0-1: è lui l'uomo vicino a Cornelius. Simbolo di un Parma che ci crede sempre. 

Bruno Alves 7 - Invalicabile. Di testa sono tutte sue, anticipa un Favilli che ha la metà dei suoi anni ma che ha anche la metà del suo carattere. Un leone che in un paio di situazioni esce anche palla al piede guidando il contropiede. Immortale. Dal 78’ Dermaku sv

Gagliolo 6.5 - Mezzo voto in meno per il secondo tempo in affanno contro Iago Falque. Altra grande partita di Thor, che ara la fascia e non concede nulla al Genoa per più di un’ora. Poi il Parma cala leggermente e il Genoa attacca, ma il terzino non si scompone e prosegue con la grande gara.

Hernani 6.5 - L’assist per lo 0-1 ma non solo. Uomo ovunque nei primi quarantacinque minuti, in cui gioca quasi da esterno puro. Meno brillante in fase di copertura, dove difende meno, ma si rende protagonista di qualche recupero importante. Dal 63’ Kucka 6 - Buon ingresso dello slovacco che dà legna al centrocampo crociato e rinvigorisce una mediana che stava avendo un calo fisico.

Brugman 7 - Ordine e geometrie per il piccolo regista crociato, che ormai è un titolare di questo Parma. Inutile nascondersi, quando gioca insieme ad Hernani il Parma gira a meraviglia, e la partita di questa sera ne è l’ennesima dimostrazione. Recuperi, verticalizzazioni, il cervello di questo Parma. Dal 79’ Scozzarella 6 - Prezioso nel finale.

Kurtic 7.5 - Giocatore straordinario. Se con il Toro aveva dato qualcosina in meno in difesa, questa sera esplode sotto ogni aspetto, difendendo, attaccando, ruggendo contro gli avversari. Piccola critica, che critica non è: deve tirare di più. Ha un tiro formidabile, deve usarlo più spesso.

Kulusevski 8 - Eccolo qui, il fenomeno crociato. Dopo la gara in chiaroscuro contro il Toro, Kulu torna marziano, con una prestazione totale. Parte centralmente inventando calcio, preziosissimo in fase di copertura a schermare Schone e poi il gol del definitivo 4-1. E’ tornato (ma non se n’era mai andato).

Cornelius 9 - Quando vede il Genoa si trasforma. Undici gol in campionato, sei al Genoa tra andata e ritorno. Tre gol a ottobre, altri tre oggi per un attaccante splendido che in tanti avevano sottovalutato. E poi, come ciliegina, la sponda per il 4-1 di Kulu.

Gervinho 5.5 - La nota stonata della serata. Generoso, cerca spesso il pallone ma in zona gol si spegne quasi magicamente. Spreca un paio di grandi occasioni, fa confusione in zona dribbling, vanifica un paio di contropiedi. Serata no ma si rifarà. Dal 68’ Barillà 6 - Bravo ad aiutare nel finale. Sarà fondamentale in questo finale di stagione.