Attacco, come è cambiato il reparto rispetto al 2018-2019: Karamoh e Cornelius alternative di lusso

03.09.2019 00:16 di Vito Aulenti Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Attacco, come è cambiato il reparto rispetto al 2018-2019: Karamoh e Cornelius alternative di lusso

Terminato il mercato estivo 2019, è tempo di fare i primi bilanci. In particolare, vogliamo soffermarci sulle differenze - reparto per reparto - tra la rosa che ha cominciato il campionato scorso e quella che invece sarà protagonista almeno da qui al prossimo gennaio. A livello numerico l'attacco crociato appare meno ricco, ma in realtà, rispetto alla passata stagione, D'Aversa potrà contare su alternative di spessore che gli permetteranno di far rifiatare di big o, quantomeno, di sostituirli adeguatamente: pensiamo dunque immediatamente a Karamoh e Cornelius, due giocatori che risulteranno utilissimi nell'arco dell'annata. L'operazione più importante, però, è stata la conferma di Roberto Inglese, per il quale la società ha fatto uno sforzo economico non indifferente. Fondamentale, ovviamente, anche la permanenza di Gervinho, che nei primi giorni di mercato era stato accostato a diverse società, Inter compresa. 

Attaccanti 2018-2019: Yves Baraye, Jonathan Ludovic Biabiany, Emanuele Calaiò, Fabio Ceravolo, Amato Ciciretti, Alessio Da Cruz, Antonio Di Gaudio, Gervinho, Roberto Inglese, Luca Siligardi, Mattia Sprocati.

Attaccanti 2019-2020: Andrea Adorante, Andreas Cornelius, Gervinho, Roberto Inglese, Yann Karamoh, Luca Siligardi, Mattia Sprocati.

(in grassetto i nuovi acquisti)