American Idol: con Krause cambia tutta la filosofia

26.12.2020 16:21 di Vito Aulenti Twitter:    Vedi letture
American Idol: con Krause cambia tutta la filosofia
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Adam Lambert, Kelly Clarkson e Carrie Underwood sono solo alcune delle star lanciate da American Idol, celeberrimo talent show a stelle e strisce che da anni si propone di scoprire potenziali talenti in ambito musicale. Insomma, una scuola di lusso dove far crescere giovani di belle speranze. Un po' come il nuovo Parma di Kyle Krause, imprenditore di successo che, dopo una trattativa lampo, nel settembre scorso ha acquistato il club crociato, portando in dote nel Ducato una cascata di entusiasmo e un fiume di brillanti idee. Tra queste, appunto, proprio quella di trasformare la società emiliana in una fucina di talenti, un generatore di giovani promesse da scovare, valorizzare e poi vendere per autofinanziarsi. In pratica l'esatto opposto del progetto della vecchia proprietà, che invece - anche per necessità differenti a livello sportivo - prevedeva l'acquisto di giocatori esperti (a volte fin troppo, se si considera che fino all'estate scorsa il Parma era addirittura la terza squadra più vecchia d'Europa), pronti a dare una mano alla squadra sin da subito. 

Un'inversione di tendenza netta, radicale, che per il momento non sta pagando ma che, come ogni progetto a medio-lungo termine che si rispetti, ha bisogno di tempo e pazienza affinché dia i suoi frutti. Già, progetto a medio-lungo termine, perché Krause non è di passaggio: a Parma ha intenzione di mettere radici, abituato com'è a guardare lontano con le sue aziende a carattere familiare che ha portato in alto attraverso dedizione, passione e tanto lavoro. Tutti elementi che vuole mettere in campo anche in Emilia per portare più in alto possibile la squadra, possibilmente anche in Europa. Per far ciò, Krause dedicherà particolare cura e attenzione al Settore Giovanile, serbatoio da cui il numero uno crociato spera di attingere in maniera sempre più consistente per la Prima Squadra. E poi c'è la riqualificazione dello stadio, altro punto focale del suo progetto: un investimento importante da cui trarrà benefici non solo il club, ma anche la città di Parma. Insomma, sono tante e varie le novità che bollono in pentola: c'è un programma ben definito che intriga e non poco. Affinché possa decollare, però, è necessaria una condizione: la permanenza in Serie A della squadra. Se sarà salvezza al termine della stagione, allora ci sarà davvero da leccarsi i baffi e prepararsi ad un futuro radioso. Un motivo in più per Liverani e i suoi ragazzi per rialzarsi in fretta e provare a costruire un 2021 decisamente più roseo rispetto agli ultimi difficili mesi del 2020.