Palmieri a PL: "Sprocati si merita questo e altro. Io e Cassano colpiti da questo bel Parma"

12.11.2019 21:15 di Redazione ParmaLive Twitter:    Vedi letture
Fonte: a cura di Simone Lorini
Palmieri a PL: "Sprocati si merita questo e altro. Io e Cassano colpiti da questo bel Parma"

Chi avrebbe scommesso su Mattia Sprocati? Di certo Francesco Palmieri, ex responsabile del Settore Giovanile, che per primo aveva puntato sul talento dell'ex Pavia, portandolo a Parma nel gennaio 2012 e domenica sera, a oltre sette anni di distanza, ha esultato sulle tribune del Tardini per il gol del vantaggio crociato contro la Roma: "Mi ha fatto grande piacere, è una gioia vederlo con la maglia del Parma ripensando a quanto tempo è passato. Lo avevamo preso per la Primavera ma sin da subito il suo talento è stato evidente a tutti. Bello vederlo tornare a segnare con la maglia crociata, è un giocatore che si merita questo palcoscenico e non sono riuscito a darmi una spiegazione sul perché non ci sia arrivato prima, ma ha 26 anni e tutto il tempo di togliersi tante soddisfazioni". 

E questo Parma? L'ha colpita?
"Sì, l'avevo già visto in casa contro il Sassuolo e anche lì aveva fatto una grande partita. È un Parma forte e soprattutto ben allenato, con una identità precisa, grazie al lavoro di un tecnico troppo poco pubblicizzato come D'Aversa: ha fatto un lavoro incredibile, lo stimo tanto come professionista oltre a volergli bene come uomo. Ha costruito una squadra di qualità che esalta le determinate caratteristiche presenti in rosa, è evidentissimo anche a occhio nudo". 

Tornando a Sprocati, con l'infortunio di Gervinho potrebbe esserci tanto spazio per lui adesso. 
"È un grande talento, gli manca solo la giusta convinzione nei propri mezzi. Al Viareggio, pochi giorni dopo essere arrivato, risultò devastante con la Primavera. Mi sembra strano che non sia già titolare, sono sincero. Spero che il gol aiuto a fare quel passettino che ancora gli manca".

Ha visto la partita in compagnia di Cassano. Anche Fantantonio è rimasto sorpreso dalla sua ex squadra?
"Certamente, anche lui ha apprezzato la precisa identità della squadra e la grande partita giocata contro un'altra sua ex squadra come la Roma, da pari a pari. Siamo amici da tanto tempo e vi garantisco che anche lui, come me, è rimasto molto attaccato ad una città in cui si è trovato benissimo". 

@ESCLUSIVA PARMALIVE - RIPRODUZIONE RISERVATA