PL - Valoti: "A Crotone sarà gara aperta. Per il vero Parma c'è bisogno di tempo"

22.12.2020 16:56 di Donatella Todisco   Vedi letture
PL - Valoti: "A Crotone sarà gara aperta. Per il vero Parma c'è bisogno di tempo"

Crotone-Parma è un delicato scontro in ottica salvezza, assolutamente da non fallire per i gialloblù che cercano punti chiave per non essere coinvolti nella lotta per non retrocedere. Come giudicare il percorso intrapreso dai gialloblù e che sfida potrebbe essere quella dello Scida? La redazione di ParmaLive.com lo ha chiesto ad Aladino Valoti, ex gialloblù nel 1986-1987, con un passato coi pitagorici in C1 nel 2002-2003. Attualmente l’ex centrocampista classe 1966 è un dirigente delle giovanili del Napoli. 

Che idea si è fatto sul Parma attuale? 
“Sta crescendo. E’ una squadra che cerca di praticare però un calcio propositivo”

La gara contro la Juventus può aver minato le certezze che lentamente Liverani stava dando o è solo un incidente di percorso? 
“Sicuramente non era coi bianconeri che si potevano creare dubbi sulla costruzione della squadra. La Juventus ora pare stia trovando degli equilibri importanti, affrontarla ora non è facile. Bisogna andare avanti senza essere timorosi”. 

Cosa pensa del lavoro svolto sin qui da Carli? Che voto darebbe? 
“Il discorso va maggiormente approfondito, alla base c’è una determinata strategia societaria. Questa proprietà sta facendo le cose con attenzione e lungimiranza. Servirà tempo”. 

Cosa manca secondo lei al Parma per essere più competitivo? 
“Siamo ancora in una fase di crescita, in campo ci sono alti e bassi ma serve avere tutti gli effettivi a disposizione. Alcune assenze secondo me si sono rivelate pesanti. E’ presto per dare giudizi più veritieri”. 

Quali invece i suoi ricordi da calciatore? 
“Ricordi lontanissimi e bellissimi. In un anno abbiamo rischiato di andare in A, praticavamo un ottimo calcio con Sacchi. Un predestinato, il suo tipo di gioco in Italia non era molto praticato. Ma abbiamo vinto due volte a San Siro col Milan, in Coppa Italia. Un’emozione incredibile”. 

Quindi il Crotone. Una squadra che pare inesperta per questa categoria, per quanto volenterosa. 
“E’ una neopromossa, paga dazio. Ma l’allenatore, Stroppa, è interessante e non lascia comunque niente al caso. E’ una squadra che dovrà soffrire fino all’ultimo, ci saranno difficoltà. Ma la società è sana, seria. E sul campo si venderà cara la pelle fino alla fine”. 

Che gara si aspetta allo Scida? Come potrà finire?
“Mi aspetto una gara aperta. Ovvio che il Crotone cercherà di fare la partita, ma se i ducali staranno attenti potranno portare a casa l’intera posta in palio”.

@ESCLUSIVA PARMALIVE - RIPRODUZIONE RISERVATA