PL - Gambaro difende Liverani: "Saprà emergere. Krause? Sembra voglia fare grandi cose"

11.12.2020 15:55 di Donatella Todisco   Vedi letture
PL - Gambaro difende Liverani: "Saprà emergere. Krause? Sembra voglia fare grandi cose"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

A parlare per lui sono i numeri. Enzo Gambaro, ex difensore genovese classe 1966, è uno dei tanti ex più importanti di Milan-Parma, sfida in programma a San Siro domenica sera. In gialloblù dal 1987 al 1991 le presenze collezionate sono 134, tra Serie B ed A. Coi rossoneri saranno invece soltanto 16 tra il 1991 ed il 1993, periodo peraltro coinciso con uno dei più fiorenti della storia del club. Ma come andranno le cose nell’ormai imminente fine settimana? Di questo ed altro ancora ci siamo soffermati con lui su ParmaLive.com.

Domenica sera si gioca Milan-Parma. Una gara con contenuti diversi. Che partita sarà?
“Il Milan gioca da primo in classifica, posizione che sta meritando attualmente e pur non essendo la più forte. Secondo me ci sono altre 4 favorite e che partono avvantaggiate. Il Parma giocherè senza dubbio una partita d’attesa. I rossoneri qualcosa la concedono sempre e se Gervinho può sfruttare degli spazi non ne farà a meno di questo”. 

Milan primo, l'avresti mai detto? È davvero una squadra da scudetto quella di Pioli? 
“La classifica dice di si, ma siamo ancora a dicembre ed il campionato è ancora lungo. Le rivali potranno cercare senza dubbio di migliorare. I rossoneri stanno sfruttando tutto quello che è possibile sfruttare, ma poi la classifica potrebbe essere diversa. Parlare adesso sarebbe troppo presto”. 

Parma più in difficoltà rispetto agli altri anni. Ma secondo te Liverani è l'uomo giusto su cui puntare? 
“Il Parma ci ha puntato, sarebbe tardi per tornare indietro. Per me lui è un buon allenatore, forse però andrebbe bene per squadre più ambiziose. E’ difficile salvarsi giocando bene. Il Parma ovviamente non è una squadra da retrocessione, ma il gioco di D’Aversa era forse più adatto alle caratteristiche dei suoi giocatori. Non ci saranno grossi problemi per la salvezza a mio avviso”. 

È cambiata anche la società. Credi che Krause possa garantire un futuro roseo come quello degli anni novanta? 
“Quando arrivai a Parma c’era Ceresini, poi sarebbe arrivato Tanzi. Furono spesi soldi per una grande squadra, poi il resto venne di conseguenza. E se la chimica alla fine emerge dall’interno del club possono derivarne giocatori forti. Si possono anche costruire in casa dei calciatori importanti. Il calcio secondo me era migliore trent’anni fa, ma bisogna adattarsi alle esigenze attuali. A Parma è stato visto grande calcio e si aspettano progressi. Questa società pare voglia provare a fare le cose per bene”. 

Che lotta salvezza sarà in A? 
“Ci sono 7-8 squadre che possono retrocedere, ma tra queste io non includerei i gialloblù. Penso i ducali possano arrivare al 12°-13° posto. E verso marzo-aprile secondo me i calciatori si adegueranno del tutto al sistema di gioco voluto dal mister”. 

Pronostico per San Siro?
“Se Gervinho sarà in serata e verrà sfruttato al 100%, per il Milan potrebbero esserci davvero dei grossi problemi. Andranno sfruttati gli errori difensivi che il Milan, eventualmente, potrà commettere. I rossoneri un paio di errori a partita li fanno. Dovessi azzardare, secondo me domenica potrebbe finire 2-2 la partita”.

@ESCLUSIVA PARMALIVE - RIPRODUZIONE RISERVATA