Otto gare in trenta giorni: per il Parma un tour de force che può indirizzare la stagione

20.11.2020 16:55 di Alessandro Tedeschi Twitter:    Vedi letture
Otto gare in trenta giorni: per il Parma un tour de force che può indirizzare la stagione
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Per il Parma si aprirà domenica a Roma un tour de force che vedrà i crociati scendere in campo ben otto volte nei prossimi trenta giorni. Dalla sfida del 22 novembre con la Roma a quella del 22 dicembre contro il Crotone, passando per Cosenza (Coppa Italia), Genoa, Benevento, Milan, Cagliari e Juventus. In un mese ci si giocherà buona parte del girone di andata e senza dubbio questo tour de force indirizzerà la stagione. 

E qui potrà giocare in favore dei crociati la lunghezza della rosa a disposizione di mister Liverani: ci sarà spazio per tutti, dando modo di rifiatare a chi viene spesso chiamato agli straordinari e permettendo di trovare minutaggio a chi tra Covid, infortuni e luna inattività deve ritrovare la migliore condizione. Alla vigilia di questo filotto di partite il Parma si presenta con due soli giocatori fuori causa: Valentin Mihaila e Lautaro Valenti, che potrebbero tornare a disposizione per i primi di dicembre, andando a rimpinguare ulteriormente l'ampia scelta a disposizione del tecnico.

Sette gare di campionato ed una di Coppa Italia, competizione da non snobbare. Mai come quest'anno la coppa nazionale potrebbe venire in aiuto dei crociati, per evitare malumori tra chi gioca meno: passare il turno contro il Cosenza significherebbe aumentare ulteriormente le possibilità per tutti, oltre ad un ottavo di finale da giocare, dall'esito mai scontato.

Ma la concentrazione deve restare alta sul campionato: i crociati devono alzare la media punti tenuta finora, iniziando a metabolizzare le idee di gioco di mister Liverani per condurre un campionato tranquillo, senza troppe pretese in un anno così particolare, ma al tempo stesso senza rischiare di rimanere coinvolti nella lotta per uscire dalla zona rossa.