Luis Alberto inventa, Caicedo freddo. Le pagelle di ParmaLive.com

09.02.2020 20:20 di Niccolò Pasta Twitter:    Vedi letture
© foto di www.imagephotoagency.it
Luis Alberto inventa, Caicedo freddo. Le pagelle di ParmaLive.com

Strakosha 6 - Non corre grossi pericoli, risponde subito presente a una punizione insidiosa di Kurtic. Bene nelle uscite e nelle respinte. 

Patric 6 - Dei tre centrali è quello che dà meno sicurezza, ma se la cava egregiamente anche con Cornelius con cui il mismatch fisico è abbastanza ampio.

Luiz Felipe 6 - Bravo in copertura e preciso negli anticipi. Importante nelle respinte di testa e nel far ripartire l’azione.

Acerbi 6.5 - Corre come un maratoneta, specie nella prima metà di gara, in cui è un terzino aggiunto. Nella ripresa, con un Parma gettato all’attacco,

Marusic 5.5 - Non è Lazzari e si vede. Non punta mai l’uomo, difficilmente arriva sul fondo a crossare e crea pochissimi pericoli ben marcato da Gagliolo. Dal 57’ Lazzari 6 - Meglio di Marusic, corre forte lungo la fascia e, soprattutto con il Parma sbilanciato, prova a sfruttare il tanto campo a disposizione.

Parolo 5.5 - Dopo un buon primo tempo cala vertiginosamente e non riesce più ad imbastire una manovra dignitosa, tant’è che la Lazio si schiaccia e subisce le sfuriate del Parma.

Leiva 5.5 - In difficoltà contro Hernani e Brugman che lo prendono spesso in mezzo dialogando, non riesce in quel lavoro di recuperatore di palloni, e si beca anche un giallo per un intervento duro e in ritardo. dall’82’ Cataldi sv

Luis Alberto 7 - Quando parte palla al piede è devastante. Talento cristallino, dà sempre l’idea di poter creare qualsiasi cosa quando in possesso del pallone.

Jony 6 - Frizzante sulla fascia sinistra, punta più volte Darmian anche se non è così frequente vederlo al cross.

Caicedo 6.5 - Uno degli uomini fondamentali di questa Lazio. Si intende a meraviglia con Immobile e Luis Alberto, ha una chance e la spedisce in rete. Dal 61’Correa 5.5 - Non riesce a dare lo strappo definitivo.

Immobile 5.5 - Viene tanto indietro a cercarsi palloni giocabili, anche in dialogo con i centrocampisti. Non riesce a trovare la via del gol, anche per via dell’ottima marcatura dei centrali del Parma.