Glik è un mastino, Lapadula con le polveri bagnate. Le pagelle di ParmaLive.com

03.04.2021 17:20 di Giuseppe Emanuele Frisone   Vedi letture
Glik è un mastino, Lapadula con le polveri bagnate. Le pagelle di ParmaLive.com
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

Montipò 6,5 - Almeno un paio di parate importanti per dire no al Parma nel suo momento migliore. Sui gol subiti non ha colpe. 

Tuia 6 - Non sfigura contro Gervinho, anche se del terzetto difensivo è quello che emerge meno. 

Glik 7 - Suo il gol che apre le marcature dell'incontro, sfruttando una sbavatura della difesa crociata. Ringhia costantemente su Pellè, che oggi non riesce ad incidere soprattutto per merito del polacco.

Barba 6,5 - Una buona gara difensiva, con il bonus della sponda vincente per Glik.

Depaoli 5,5 - Spesso chiamato a fare il quinto di difesa perché gli inserimenti delle mezz'ali del Parma lo mettono in difficoltà e lo costringono ad abbassarsi. Si arrangia come può, soffre nella ripresa. Dall'88' Letizia sv.

Hetemaj 5,5 - Fa buon filtro in mezzo al campo, ma non è il più lesto di tutti in occasione del gol di Kurtic che regala il momentaneo 1-1 al Parma.

Schiattarella 6,5 - Fondamentale soprattutto nel primo tempo quando scherma alla perfezione Brugman e inaridisce le fonti di gioco dei crociati. Poi nella ripresa è chiamato al sacrificio, e risponde presente.

Ionita 6,5 - Con un gran colpo di testa riporta in vantaggio il Benevento proprio nel momento di maggior spinta del Parma: un gol fondamentale nell'economia del match. 

Improta 6 - Prezioso quando il Benevento riparte, tutto sommato è bravo anche a tenere la posizione, nonostante il Parma insista più volte da quel lato.

Gaich 6 - Dà battaglia alla difesa del Parma creando qualche grattacapo, anche se in fase di tiro non si fa vedere moltissimo dalle parti di Sepe. Dall'80' Di Serio sv.

Lapadula 5 - Polveri bagnate per l'attaccante del Benevento, che nel pressing si dà un gran da fare ma non riesce ad esser freddo sotto porta. Il gol manca da tanto tempo, e il digiuno si fa sentire anche oggi. Dal 64' Caprari 6,5 - Appena entrato, batte l'angolo da cui scaturisce il gol di Ionita. Voleva lasciare il segno contro la sua ex squadra, e ci riesce.