Inglese-Tutino, staffetta e sana concorrenza: una risorsa (anzi, due) per Maresca

07.09.2021 22:33 di Giuseppe Emanuele Frisone   vedi letture
Inglese-Tutino, staffetta e sana concorrenza: una risorsa (anzi, due) per Maresca
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Mentre siamo entrati nella settimana che conduce a Pordenone-Parma - e oggi sono anche ripartiti gli allenamenti dei crociati - possiamo rilevare delle novità incoraggianti circa Roberto Inglese. L'ex attaccante del ChievoVerona è infatti entrato molto bene in partita contro il Benevento, dimostrandosi da subito pericoloso al cospetto di Paleari: non sarà apparso nel tabellino marcatori, ma i segnali sono incoraggianti in vista delle prossime uscite. Inglese, nell'occasione, aveva preso il posto di Gennaro Tutino in qualità di terminale offensivo. Tutino il quale era invece andato a segno nella prima di campionato a Frosinone, e che, pur non essendo riuscito a ripetersi contro il Benevento, ha dato prova di essere un elemento importante in attacco, anche per la sua duttilità tattica visto che può essere impiegato sugli esterni.

Sulla carta, è la classica storia di un possibile dualismo interno, quella "sana concorrenza tra compagni" di cui parlano gli allenatori quando si riferiscono al fatto che vorrebbero ventidue titolari a cui attingere. Proprio la concorrenza interna è infatti il sale che spinge ogni giocatore a dare il meglio di sé durante gli allenamenti settimanali per convincere il tecnico a puntare su di lui. Nel caso di Inglese e Tutino, almeno al momento, l'impressione è che Maresca voglia gestirli tramite staffetta, senza dunque risolvere il suddetto dualismo ma facendo sentire importanti entrambi i giocatori. Scelta pienamente comprensibile alla luce del fatto che Tutino si sta integrando sempre più nei meccanismi dell'allenatore e che Inglese sta recuperando la forma dopo i tanti infortuni patiti lo scorso anno. Dualismo sì dunque, ma anche una doppia risorsa fondamentale che permetterà a mister Maresca di attingere a due attaccanti che hanno tutte le carte in regola per confermarsi top di questa categoria.