Vicesindaco Bosi: "Accordo di massima per il cambio di proprietà. Stadio? Club lavora in modo concreto"

29.07.2020 10:06 di Vito Aulenti Twitter:    Vedi letture
Vicesindaco Bosi: "Accordo di massima per il cambio di proprietà. Stadio? Club lavora in modo concreto"

Il vice sindaco di Parma, Marco Bosi, è intervenuto sulle frequenze di Radio Parma per parlare della stagione della squadra ducale: "Voto al campionato dei crociati? 7,5. Credo che il Parma abbia fatto un'ottima stagione. Solo nel calcio si può mettere in discussione un allenatore che ha fatto quello che ha fatto come D'Aversa. Si può parlare quanto si vuole dei suoi limiti, ma, calcisticamente parlando, una persona che centra tutti i suoi obiettivi non può essere messa in discussione. Bisogna vedere se D'Aversa riceverà offerte migliori, però probabilmente avremo la fortuna di averlo con noi anche il prossimo anno. Credo che se non ci fosse stato il lockdown, ora saremmo qui a parlare di un campionato ancora più prestigioso".

Come state seguendo l'imminente cambio di proprietà?
"La proprietà, sin dall'inizio, ha messo sul piatto i suoi piani. Era un momento atteso, io sapevo solo che c'erano alcuni interessamenti. La società ci ha sempre detto che, a cose fatte, saremmo stati i primi ad essere informati. La notizia ormai è uscita, ma al momento non c'è nulla di definitivo: mi risulta che non sia ancora stato stipulato il contratto. Ci sono degli accordi di massima, però non è ancora fatta. Sembrano persone molto forti a livello economico, di certo non sono i primi a bussare alla porta di Nuovo Inizio. La proprietà attuale non ha una necessità di vendere impellente, quindi se si presenta qualcuno che non dà le giuste garanzie, non gli vengono cedute le quote. I tifosi del Parma possono stare tranquilli".

Ci sono novità sul Tardini?
"Noi crediamo nella riqualificazione del Tardini, e anche il Parma vuole uno stadio moderno che viva sette giorni su sette e che sia di servizio al quartiere. Il Parma, un anno fa circa, ha fatto con noi un ragionamento lungimirante e proficuo: ora la palla ce l'hanno in mano loro, stanno lavorando a questo progetto in maniera molto concreta. Parliamo di cifre importanti. Quando sarà tutto pronto, verrà comunicato alla città. Secondo me non manca tanto, spero si riesca a partire il prima possibile con l'iter autorizzativo. Come vice sindaco non lo vedrò terminato, lo vedrò ultimato da tifoso".