LIVE! Pecchia: "Contentissimo della prestazione dei miei, ho visto cose positive. E' mancata un po' di precisione"

01.04.2024 17:46 di Tommaso Rocca   vedi letture
LIVE! Pecchia: "Contentissimo della prestazione dei miei, ho visto cose positive. E' mancata un po' di precisione"

17.46 - Termina la conferenza stampa.

Avete avuto un po' di imprecisione e frenesia in attacco:
"Siamo stati un po' imprecisi, sicuramente sotto porta potevamo fare molto meglio, abbiamo avuto occasioni importanti. Il loro portiere è stato bravo, noi poco lucidi, poco incisivi ed efficaci. Soprattutto nell'ultimo terzo di gara potevamo fare molto meglio".

E' mancata un pò di inventiva in mezzo al campo, è scomparso anche Bernabé:
"La palla la abbiamo avuta sempre noi, quando è così si gioca tanto e si rischia. Bernabé non si è tirato fuori, c'erano pochi spazi e le giocate andavano forzato per scardinare la difesa. Vi garantisco che in mezzo al campo hanno lavorato molto e portato sostegno all'azione".

C'è il rientro di Valenti:
"Sì, abbiamo un giocatore in più. Aveva bisogno solo di giocare, oggi ha fatto 70 minuti. E' stata una prestazione di valore, avere un giocatore in più permette di avere a disposizione più energie e ci darà una grande mano".

Non hai pensato nel finale di inserire anche Colak?
"Sì, nel finale c'era l'opportunità, ma mi serviva anche un palleggiatore, erano troppo dentro l'area. Avevamo bisogno di entrare con un guizzo di Camara o un cross di Ansaldi. Abbiamo avuto una bella occasione con una palla di Ansaldi ma non abbiamo chiuso sul secondo palo".

Qualcosa non ha funzionato sui gol?
"Senz'altro, ma questo succede anche quando si vince, c'è sempre qualcosa da migliorare e correggere. Nella totalità di ciò che viene fatto durante una gara oggi nella maggior parte dei casi abbiamo fatto tante belle cose. Abbiamo perso una partita giocando molto bene. Dobbiamo migliorare aspetti che oggi che son venuti meno, che può essere aver maggiore attenzione tattica nel lavoro di linea. Sicuramente c'è qualcosa di negativo ma è così anche quando si vince".

I risultati degli altri campi ribadiscono quanto questo campionato sia difficile:
"A volte sembra che si debba andare avanti in carrozza. Io ne sono pienamente consapevole, tutto quello che si dice intorno a volte mi fa ridere. Noi dobbiamo già pensare alla prossima. Ogni partita ha una difficoltà diversa, oggi abbiamo perso una partita giocata bene".

Possesso palla sterile, la gestione della palla non ha portato a grosse offensive.
"C'è stata una traversa, una bella parata su Partipilo e altre occasioni. Io ho visto tante cose positive, ognuno la vede a modo suo. Non siamo riusciti a realizzare il gol che poi l'avrebbe riaccesa".

Oggi in alcune fasi siete sembrati troppi rinunciatari, è solo un impressione?
"Non sono assolutamente d'accordo, non ho visto un atteggiamento rinunciatario. C'è stato qualcosa di negativo, ma non l'atteggiamento. La partita non la abbiamo riaperta ma la voglia non è mai mancata, abbiamo continuato ad attaccare e creare".

Aveva detto che Valenti non era ancora pronto:
"Dicevo che non era pronto, si allenava ma non aveva più giocato e aveva bisogno di giocare, solo la partita ti dice se si è in grado di portarla a termine. Chiaro che poi le assenze ci hanno spinto a schierarlo titolare".

Viste le assenze maturate nelle scorse ore, tra le opzioni c'era Hainaut terzino destro?
"Sì. Ansaldi non era ancora pronto per giocare dall'inizio. Erano due opzioni valide ma ho preferito per questa partita un terzino con maggiore attenzione, anche perché Hainaut non giocava da tempo".

Tante assenze in difesa, a differenza di quanto detto in conferenza:
"Osorio pensavo potesse avere tempo per recuperare le energie ma non è stato così, per Coulibaly un problema in rifinitura ma credo nulla di grave, spero di averlo già domani. Balogh invece ha avuto la febbre".

Quanto l'atteggiamento degli avversari può aver innervosito la squadra?
"No, Baroni ha continuato sulla sua strada, è stato straordinario. Non mi sento di aggiungere nulla".

C'è stato un eccesso di voglia di andare a prenderli alti?
"Abbiamo recuperato palla diverse volte, abbiamo sporca diversi passaggi. Dovevamo punire in quelle occasioni, non ci siamo riusciti. Quando loro forzavano la giocata dentro, noi per la nostra mentalità andiamo sempre ad aggredirli. Quando sono riusciti ad uscire poi non hanno creato occasioni pericolose, ci siamo difesi con la linea un pò più bassa. Su questo i ragazzi sono stati straordinari, tutti hanno corso tantissimo e lavorato con grande spirito e applicazione".

E' rientrato Valenti, come valuta la prestazione? Perché Charpentier e non Colak?
"Entrambi erano delle opzioni, Gabriel viene da un momento positivo ed è anche colpitore di testa. Erano entrambe scelte valide ma l'ingresso di Charpentier è stato molto positivo".

E' mancato il guizzo?
"Sì, ci siamo arrivati davanti la porta, abbiamo anche recuperato tanti palloni in area. Non gli abbiamo concesso spesso di uscire palla al piede, ci sono riusciti poche volte. Oltre al guizzo è mancata lucidità nell'ultimo passaggio. E' quello che ho detto anche all'intervallo, a volte l'azione va chiusa prima".

Le decisioni arbitrali non vi hanno aiutato:
"Su questo c'è poco da dire. Non entro nel merito delle decisioni. Nel secondo tempo si è giocato poco con le tante interruzioni, noi comunque abbiamo mantenuto lucidità nel palleggio. Loro si sono difesi, erano tutti dentro l'area e non era semplice, solo un episodio l'avrebbe riaperta. Noi abbiamo comunque continuato ad insistere". 

Cosa è successo oggi?
"Abbiamo perso. Abbiamo preso due gol e non siamo riusciti a segnare. Contentissimo della prestazione dei miei, grande prova per ritmo e intensità. Li abbiamo sempre aggrediti in avanti. Complessivamente faccio i complimenti della prestazione, c'è da rivedere qualche dettaglio. Come ogni sconfitta ci dispiace, complimenti a loro". 

17.32 - Inizia la conferenza stampa.

17.30 - Si interrompe la striscia di vittorie del Parma, che al Tardini esce dal campo sconfitto contro il Catanzaro. Mister Fabio Pecchia tra pochi minuti commenterà la gara dalla sala stampa del Tardini.