La Top X dei colpi sfumati - quinto posto, Rui Costa come Toldo: l'affare è chiuso ma lui rifiuta

26.04.2020 15:40 di Niccolò Pasta Twitter:    Vedi letture
© foto di Federico De Luca
La Top X dei colpi sfumati - quinto posto, Rui Costa come Toldo: l'affare è chiuso ma lui rifiuta

Abbiamo parlato qualche ora fa dell’estate 2001, quella della grande bagarre per i portieri in Serie A, quella del rifiuto di Francesco Toldo. Ebbene, Toldo non era l’unico obiettivo del Parma di quella Fiorentina, Infatti, approfittando della drammatica situazione finanziaria dei viola, il Parma voleva strappare ai toscani anche il numero dieci, quel Manuel Rui Costa, trequartista portoghese tra i migliori d’Europa. I debiti della Fiorentina ammontavano a circa trecento miliardi, e i Tanzi decisero di offrire ai viola 140 miliardi per strappargli Toldo e lo stesso Rui Costa. La dirigenza toscana accettò immediatamente la proposta dei crociati, ma il tutto senza avvertire i due calciatori. Della risposta di Toldo vi abbiamo già parlato, e quella di Rui Costa non fu tanto differente.

Il portoghese infatti, innamorato perso di Firenze, aveva fatto sapere ai vertici viola che avrebbe lasciato la Toscana solo per il Milan, che aveva da poco annunciato come allenatore quel Fatih Terim, con cui il portoghese aveva disputato la miglior stagione in carriera, proprio a Firenze. Il tira e molla proseguì per molte settimane, ma nonostante le grandi pressioni di Giovanni Branchini e Stefano Tanzi, Rui Costa non cambiò mai idea e alla fine riuscì ad approdare al Milan, per la cifra di 85 miliardi. In rossonero vinse tutto quello che poteva vincere, dallo scudetto alla Champions League, anche se non riuscì a riproporre le grandi prestazioni di Firenze.