Iacoponi-Gagliolo: simboli di un Parma "operaio" in costante crescita

22.01.2020 22:02 di Mattia Bottazzi Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Iacoponi-Gagliolo: simboli di un Parma "operaio" in costante crescita

Rispettivamente da tre anni e mezzo e tre anni sono diventati titolari inamovibili del Parma di mister Roberto D'Aversa e, partita dopo partita, si vede la loro costante crescita anche in Serie A. Stiamo parlando di Simone Iacoponi e Riccardo Gagliolo, pilastri della difesa e simboli del Parma degli ultimi anni. Spesso criticati e spesso insidiati sul mercato da nuovi arrivi, i due difensori, da quando sono arrivati in città, non hanno quasi mai perso il loro posto da titolare, che sia al centro della difesa o sugli esterni.

Iacoponi, arrivato ormai tre anni e mezzo fa dalla Virtus Entella, ha spesso indossato anche la fascia da capitano, trascinando il Parma dalla Lega Pro fino alla Serie A, centrando due promozioni consecutive in due anni, oltre alla salvezza nella massima serie l'anno successivo. Inoltre, in questa stagione, si è anche tolto lo sfizio di segnare due gol nel derby contro il Bologna e contro il Lecce. Arrivato un anno dopo, Gagliolo ha trovato, oltre ad una promozione ed una salvezza, la più grande soddisfazione nella convocazione con la Nazionale svedese.

Insomma, nonostante i tanti top player che sono arrivati e stanno continuando ad arrivare, chi trova sempre un posto nell'undici titolare sono questi due che possono essere considerati a tutti gli effetti due pezzi di storia di questa nuova società dopo il fallimento e la rinascita. E la prestazione allo Juventus Stadium contro una squadra di campioni ha confermato la loro crescita e la loro utilità.