Da Amoruso a Grassi, storia di dieci anni di gol

29.12.2019 18:36 di Niccolò Pasta Twitter:    Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Da Amoruso a Grassi, storia di dieci anni di gol

Il 6 gennaio 2010 si è aperto il decennio calcistico del Parma con una sconfitta per 1-2 contro la Juventus. Il primo gol degli anni ’10 del Parma venne segnato da Nicola Amoruso, che di lì a poco lascerà l’Emilia per accasarsi all’Atalanta, prima di ritirarsi sei mesi dopo. Gli anni ’10 del Parma hanno visto in Emilia tanti ottimi attaccanti, capaci di segnare tante reti in varie categorie. Da Amauri, a Baraye, da Calaiò a Giovinco, passando per Cassano, Palladino, Biabiany.

Il 22 dicembre 2019 invece si è chiuso il decennio calcistico crociato con una rete di Alberto Grassi, finalmente decisivo dopo i tanti infortuni che ne hanno limitato i primi due anni in Emilia. Il capocannoniere del 2019 crociato, l’anno del ritorno in Serie A è stato Gervinho, con dieci reti in 33 partite, seguito da Cornelius, che in questi primi mesi ne ha messe già sei. 

Ma il cannoniere degli anni ’10 del Parma la Serie A non l’ha mai calcata: sì, perché il calciatore con più reti in maglia crociata dal 2010 al 2019 è stato Yves Baraye con ben trentatre reti, distribuite in tre anni fra Serie D, Lega Pro e Serie B. Baraye è uno dei simboli della rinascita, e precede di appena una rete Emanuele Calaiò, che con 32 reti ha trascinato in crociati in Lega Pro e in Serie B prima di lasciare lo scorso gennaio l'Emilia per la Salernitana, e poi per ritirarsi. Più staccato, a 25, Amauri, che precede a 22 e a 17 Cassano e Giovinco. Ora gli albori di un nuovo decennio, chi sarà il top-scorer crociato degli anni ’20?