Gianni Barone: "Parma di ieri in versione sperimentale, squadra da rivedere"

22.09.2020 12:14 di Giuseppe Emanuele Frisone   Vedi letture
Gianni Barone: "Parma di ieri in versione sperimentale, squadra da rivedere"
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Radio Marte, nel corso di “Marte Sport Live“ è intervenuto il giornalista Gianni Barone, che ha parlato di Parma-Napoli, prima gara di campionato, vinta dai partenopei. Queste le sue parole: "Se ci aspettavamo un Napoli così? Il Parma era in versione ancora sperimentale, Liverani ha avuto pochissimo tempo per poter modellare la squadra secondo le sue idee. Nel primo tempo si è cercato di reggere l’urto del Napoli, poi Osimhen ha cambiato tutto. Si vede che la squadra non è ancora entrata nelle prerogative di Liverani. La coesistenza tra Inglese e Cornelius non è parsa delle migliori, specie perché i due non hanno mai giocato insieme. La mancanza di Gervinho e quella di Kulusevski hanno tolto imprevedibilità, il Parma è tutto da rivedere. Tifosi al Tardini? Ovviamente avrebbero voluto essere presenti in più di 1000, specie per l’arrivo del nuovo patron Krause. Il pubblico si aspetta un’apertura maggiore dopo il 7 ottobre, speriamo che le cose vadano su questa strada. Per Parma è stato importante tornare allo stadio, anche se pure con l’amichevole con l’Empoli c’erano state 1000 persone".