Kucka: "Lavoriamo per migliorare rispetto all'anno scorso"

18.07.2019 10:04 di Giuseppe Emanuele Frisone   Vedi letture
Fonte: Sebastian Donzella
Kucka: "Lavoriamo per migliorare rispetto all'anno scorso"

Juraj Kucka è intervenuto ai microfoni dei giornalisti presenti questa mattina, presso il ritiro di Prato allo Stelvio. Queste le sue parole: "Cosa mi aspetto dalla prossima stagione? Non mi aspetto niente di particolare, vediamo passo dopo passo. Dobbiamo migliorare tante cose rispetto all'anno scorso, vedremo cosa succede".

Per te che stagione può essere dal punto di vista personale?
"Non so come andrà, ma posso solo sperare che possa andar meglio. Ognuno di noi però darà il massimo per migliorare quel che abbiamo fatto l'anno scorso".

Si riparte con il 4-3-3, ma con alcuni protagonisti diversi:
"Qualche cambio ci sarà, ma noi dobbiamo pensare a prepararci in tutti i modi per fare il meglio possibile".

L'idea del Parma sembra di dare più fisicità al centrocampo:
"Io mi sono aggregato al gruppo da poco e ho fatto solo una partita, queste sono cose che si vedono dopo".

Come stai fisicamente?
"Sto bene, ho avuto un mese di riposo quindi ho avuto più tempo per riposare".

Ieri a centrocampo avete giocato poco la palla, spesso manovravate a due tocchi. Si sta lavorando in questa direzione?
"Sì, quello lo facciamo sempre perché muovere la palla veloce è meglio che correre con il pallone. E' utile anche per fare meno errori dal punto di vista tecnico".

Sei anche entrato più spesso in area rispetto al passato:
"Il mister vuole che giochiamo così, anche se ieri era un avversario diverso quindi c'era spazio. In campionato sarà un po' diverso naturalmente".

Il Parma si è rinforzato alla grande, si alza l'asticella:
"Non conosco benissimo i ragazzi nuovi che sono arrivati, quindi non posso giudicare. Spero però che il livello possa alzarsi".

L'obiettivo è sempre la salvezza, ma avete un po' di esperienza in più. Sarà una corsa alla salvezza diversa:
"Sì la speranza è quella. L'obiettivo c'è, poi vedremo cosa succede".