Krause: "Parma progetto a lungo termine. Stadio? Importante, ma non posso mettere la curva in un lounge box"

14.05.2021 17:25 di Niccolò Pasta Twitter:    Vedi letture
Krause: "Parma progetto a lungo termine. Stadio? Importante, ma non posso mettere la curva in un lounge box"
TUTTOmercatoWEB.com

Nel corso della chiacchierata nel podcast Business of Sport, il presidente del Parma Kyle Krause ha parlato anche della sua voglia di investire a Parma nelle infrastrutture, con il progetto stadio che è uno dei punti cardine del progetto del presidente americano: “Quando lavori al miglioramento di uno stadio puoi pensare al fascino di uno stadio americano. In Inghilterra, America, abbiamo visto quale è il loro punto di vista sugli stadi. Poi è chiaro che il calcio è uno sport diverso rispetto al football che vediamo in America, gli stadi sono più piccoli. Il calcio si gioca per novanta minuti ed è la passione per il tuo club che ti fa andare allo stadio, non se c'è un panino speciale, un bicchiere di vino da degustare. Quello che voglio io è che la passione che hanno i tifosi venga tenuta per tutti i novanta minuti, devono godersi lo stadio e la partita. È chiaro che non puoi mettere i ragazzi che stanno in curva in una lounge box, questo toglierebbe l’esperienza del tifo per loro”.

Finanziariamente scendere in Serie B vi farà perdere molto:
“Certamente è tutto drammaticamente diverso tra Serie A e Serie B, ad esempio gli introiti da diritti tv cambieranno molto. Però non fa niente, non è perché noi siamo andati giù cambia qualcosa. Può succedere ma non cambieranno i miei investimenti su giocatori o sul resto, come le infrastrutture”.

Come sta reagendo il calcio italiano ai tanti americani che stanno subentrando?
“Ne ho parlato un po’ su Twitter. In qualsiasi paese in cui sei la gente è interessata alla passione e a quello che fai. Il concetto è che l’opportunità per la Serie A è chiederci cosa vogliamo diventare. E penso che questa opportunità ci possa portare a migliorare e a cambiare. Il mio ruolo, come uno dei nuovi proprietari, è ringraziare e mantenere la passione, che sia in Serie A, Serie B o Lega Pro”.

Come può migliorare il prodotto?
“Credo si debba concedere degli introiti più bilanciati. Se davvero importa avere una Serie A più forte bisogna mettere tutti più in maniera bilanciata. Creando più bilanciamento si può creare più spettacolo”.

Che tipo di progetto sta impostando? Triennale, quinquennale…?
“Come abbiamo parlato, siamo in costruzione e io voglio creare un progetto a lungo termine. Voglio che la squadra sia competitiva ogni anno e che le performance possano migliorare ogni anno. Voglio far crescere il Parma, far crescere la nostra Academy. Voglio che il Parma cresca in campo e nelle infrastrutture. Sono molto felice del progetto, mi sto divertendo molto e sono davvero felice di aver fatto questo passo”.