Juventus, Paratici a Sky: "Anastasi riferimento di tutt'Italia. Oggi partita importante"

19.01.2020 20:22 di Giuseppe Emanuele Frisone   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Juventus, Paratici a Sky: "Anastasi riferimento di tutt'Italia. Oggi partita importante"

Fabio Paratici, uomo mercato della Juventus, ha parlato a pochi minuti dal match con il Parma ai microfoni di Sky: "Intanto dico che siamo vicini alla famiglia di Pietro Anastasi. Non è solo un calciatore della Juve, è stato un riferimento di tutta Italia. Un grande campione. Vedendo la puntata su Riva, mi sono ritrovato a raccontare ai miei figli chi fossero questi grandi campioni del passato che hanno ispirato un po' tutti noi. La partita? E' importante come tutte, noi siamo abituati a giocarle una per volta, con grande energia, grande concentrazione. Mancano tante partite, ma siamo su un buon cammino. Abbiamo fatto un grande campionato fino a Natale, poi abbiamo ricominciato bene e speriamo di continuare. Scambio Rakitic-Bernardeschi? In estate abbiamo parlato di calciatori vari ma non ci sono stati discorsi concreti in proposito. Scambi col Barcellona? Abbiamo parlato con i blaugrana per lo scambio tra Matheus Pereira e Marques. Noi abbiamo tenuto Matheus Pereira alcuni anni con noi, un giocatore molto bravo, molto tecnico, che però ha bisogno di un certo tipo di calcio per esprimersi ai suoi livelli, che è un calcio più tecnico. Lui è un giocatore molto tecnico, brasiliano. Abbiamo individuato da loro un giocatore che è più un bomber all'italiana, quindi crediamo sia una cosa giusta per entrambi. Stiamo procedendo con questo tipo di operazione. Per quanto riguarda Bernardeschi, Rakitic e tutto quello che si è sentito, posso solo dire che è stata una cosa uscita questa estate, in termini proprio di ragionamenti generali, parlando di giocatori, vari, ma non c'è stata nessun interesse concreto nè da parte nostra, nè da parte loro. L'Inter? La viviamo come sempre in questi otto anni, se anche avesse vinto l'Inter oggi, avremmo dovuto cercare di fare la miglior prestazione possibile e possibilmente vincere. Allo stesso modo giochiamo dopo un pareggio dell'Inter".