Chi più ne ha, più ne metta! I numeri danno ragione a Pecchia: c’è bisogno di tutti

23.11.2022 15:36 di Rocco Azzali   vedi letture
Chi più ne ha, più ne metta! I numeri danno ragione a Pecchia: c’è bisogno di tutti
© foto di ParmaLive.com

"Per il cammino che deve fare il Parma, visto che non si tratta di una partita sola, abbiamo bisogno della rosa al completo”, queste le parole del mister Fabio Pecchia al termine del match vinto contro il Cittadella prima della sosta. La rosa crociata, anche quest’anno, è stata dilaniata dagli infortuni nella prima parte di stagione, costringendo il tecnico ducale a fare di necessità virtù viste le tante defezioni che hanno colpito l’organico.

Al di là degli undici che vanno in campo, nel calcio delle 5 sostituzioni poter disporre di una panchina lunga è diventato un fattore determinante nell’economia dei 90 minuti. Gli allenatori possono modificare l’assetto della squadra cambiando fino a metà degli interpreti di movimento, avendo così la facoltà di inserire gente fresca in qualsiasi momento della gara. E nonostante le innumerevoli assenze, Pecchia è comunque riuscito spesso ad attingere dalle “riserve” nel corso delle partite, trovando 5 reti da parte dei subentrati sulle 19 segnate in totale. 6, anzi, se consideriamo anche quella realizzata da Drissa Camara a Salerno in Coppa Italia.

Lo stesso ivoriano, insieme ad Adrian Benedyczak - entrambi partiti in panchina nella sfida con il Cittadella -, hanno centrato la via del gol dopo pochi minuti dal loro ingresso, ma non è la prima volta che accade. Nahuel Estevez per il definitivo 3-3 di Marassi, Dennis Man nel momentaneo 0-3 di Ascoli ed ancora il rumeno nel raddoppio sul Frosinone le altre marcature arrivate grazie alle sostituzioni.

Nella seconda metà di stagione, al netto dei rientri, avere l’organico al completo sarà necessario non solo per schierare il miglior 11 di partenza, ma anche per garantire al mister una maggiore varietà di alternative a gara in corso.

LEGGI QUI: Una sosta d'oro per svuotare l'infermeria e recuperare la migliore condizione