Coronavirus, Reina racconta l'incubo vissuto: "Mi è mancato l'ossigeno, non ho voglia di giocare"

31.03.2020 17:32 di Mattia Bottazzi Twitter:    Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Coronavirus, Reina racconta l'incubo vissuto: "Mi è mancato l'ossigeno, non ho voglia di giocare"

Passato dal Milan all'Aston Villa nella sessione invernale di mercato, Pepe Reina ha vissuto attimi di panico legati al fatto di essere stato contagiato al Coronavirus: "Sono stato isolato per avere accusato i primi sintomi, febbre, tosse secca, mal di testa e quel senso di stanchezza che non mi abbandonava. L'unico momento difficile è stato quando mi è mancato l'ossigeno, come se la gola si fosse stretta e l'aria non riusciva a passare. Il mio corpo ha reagito bene, a parte qualche momento è stato come se avessi avuto una normale influenza. Ad ora non ho voglia di tornare a giocare, mi informo e seguo la situazione" ha confidato il portiere al Corriere dello Sport.