Udinese-Parma 3-2, gara divertente alla Dacia Arena, ma vincono i friulani: decide Pussetto

18.10.2020 19:55 di Giuseppe Emanuele Frisone   Vedi letture
Udinese-Parma 3-2, gara divertente alla Dacia Arena, ma vincono i friulani: decide Pussetto
© foto di Image Sport

Terza sconfitta dell'era Krause per il Parma, con i crociati che si presentano alla Dacia Arena in formazione largamente rimaneggiata viste le tante indisponibilità tra infortuni e positività al coronavirus. Di seguito la sintesi del match:

BOTTA E RISPOSTA NEL PRIMO TEMPO - Udinese e Parma si fronteggiano nei primi 45' senza regalare troppo spettacolo nella prima parte di gara. Diversi gli errori da ambo le parti, con i gialloblu che cercano di costruire da dietro mentre l'Udinese riesce a collezionare vari calci piazzati. Da segnalare una grossa occasione per i friulani sprecata da Okaka al 18', con l'attaccante che spara addosso a Sepe da buona posizione. Tra il 26' e il 28' c'è il botta e risposta: a passare in vantaggio è il Parma, con Hernani che avanza eludendo una marcatura troppo leggera da parte di Arslan e lascia partire una conclusione da fuori area che, deviata da Samir, va ad insaccarsi nell'angolo opposto a quello di tiro. Dopo due giri di lancette, il pareggio: è proprio Samir a realizzare il gol dell'1-1, svettando su Brugman e battendo Sepe con colpo di testa su azione da calcio d'angolo. Nel finale di primo tempo ci provano ancora Okaka e De Paul, ma il risultato non cambia: si va al riposo sul parziale di 1-1.

EMOZIONI NELLA RIPRESA, MA VINCE L'UDINESE - La ripresa inizia in modo equilibrato, con le due formazioni che si affrontano a viso aperto. Il Parma sfiora il raddoppio con un'accelerata di Gervinho, sulla quale però Hernani non riesce ad intervenire in modo vincente. E' però l'Udinese a passare, sfruttando un erroraccio in disimpegno di Kurtic. Fa tutto Pereyra, che va anche alla conclusione, ma a battere Sepe è una sfortunata deviazione di Iacoponi: si tratta dunque di autogol. Il Parma sembra accusare il colpo, mentre Liverani fa esordire Sohm e Cyprien. Piuttosto inaspettatamente arriva quindi il pari della squadra emiliana, con un bel cross di Pezzella che trova l'inserimento vincente di Karamoh per il gol del 2-2. Nel finale però è l'Udinese a passare ancora, con una grande azione in ripartenza conclusa dal neo entrato Pussetto da fuori area: Sepe è battuto, è 3-2 per i friulani. Finisce così: è la terza sconfitta in quattro partite per il Parma, che resta dunque fermo a quota tre punti.