Bonazzoli: "Parma passo importante nella mia carriera. Mi alternavo con Gilardino"

21.11.2020 15:36 di Alessandro Tedeschi Twitter:    Vedi letture
Bonazzoli: "Parma passo importante nella mia carriera. Mi alternavo con Gilardino"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca

Emiliano Bonazzoli, ex attaccante crociato, è stato intervistato dal sito ufficiale della Roma, intervista durante la quale ha parlato della sua esperienza in crociato e della prossima sfida tra crociati e giallorossi: "L'arrivo a Parma sicuramente fu un passo importante nella mia carriera. Avevo 22 anni, andavo a giocare in una squadra piena di campioni. Ne posso citare diversi, tipo Milosevic, Mboma, Lamouchi, Cannavaro. Era una squadra davvero forte, io cercavo di imparare da questi grandi. Ma le cose non andarono proprio per il verso giusto, almeno nella prima stagione. I risultati stentarono ad arrivare, tanto che cambiammo tre allenatori. Iniziammo con Renzo Ulivieri, poi subentrò Daniel Passerella e finì la stagione Pietro Carmignani. Arrivammo decimi, con una classifica molto corta, salvandoci solo nelle ultime giornate”.

Poi arrivò Prandelli:
"Il secondo anno ci fu una sorta di rifondazione da parte della società. Vennero messi dentro giocatori più giovani, emergenti, con un allenatore rampante come Prandelli. In questa situazione mi trovai più a mio agio, anche se poi a gennaio passai alla Reggina. All’epoca l’attaccante titolare era Adriano, che faceva coppia con Mutu. Io e Gilardino ci alternavamo alle spalle del brasiliano. Una domenica contro la Roma giocai io e andò bene: segnai una doppietta. Sul secondo gol fui un po’ fortunato, con una sorta di rimpallo dal corner, ma ero posizionato bene”.

Sulla Roma e Fonseca: 
"Lo apprezzo, fa giocar bene la squadra. Ha belle idee, vuole un calcio propositivo. La Roma è in un buon momento di forma, lo farà vedere anche domenica contro il Parma”.