Sepe: "Vittoria ottenuta col cuore, felice del rigore parato. Il Napoli? Per ora ci godiamo questi tre punti"

08.12.2019 21:06 di Vito Aulenti Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Sepe: "Vittoria ottenuta col cuore, felice del rigore parato. Il Napoli? Per ora ci godiamo questi tre punti"

Intervenuto in mixed-zone, il portiere crociato Luigi Sepe, anche oggi decisivo con un paio di provvidenziali parate, ha così commentato il successo sulla Samp: "E' stata una partita bella sotto tutti i punti di vista, siamo contenti di aver ottenuto questi tre punti importantissimi".

Hai fatto una partita straordinaria.
"Ripeto, sono contentissimo, soprattutto per il rigore parato: è la prima volta che mi accade in A. Sognavo di pararlo, poi ci ha portato i tre punti e sono ancora più felice. La squadra ha messo il cuore in campo".

Ora siete a pari punti col Napoli. E sabato andrete al San Paolo...
"Ora si va a Napoli e si vedrà, per ora godiamoci questa vittoria".

Il Parma di oggi ha ricordato un po' quello dell'anno scorso.
"Ogni partita è una storia a sé. Oggi, più che undici giocatori, c'erano in campo undici uomini che hanno lottato su tutti i palloni. Anche chi è entrato dalla panchina ha lottato. E' una vittoria sofferta, siamo tutti contentissimi".

Ti ha detto qualcosa Quagliarella dopo la gara?
"No, non l'ho visto. Però è un grandissimo calciatore, e loro ne usciranno presto perché sono una grandissima squadra".

Forse è la tua miglior partita da quando sei a Parma.
"Sono contentissimo del lavoro settimanale e di aver vinto una partita importantissima. Poi non si è preso gol, e questo fa bene a tutti. Dobbiamo continuare così".

Cosa ti ha detto D'Aversa dopo il match?
"Non ho parlato nemmeno con lui, non c'è nulla da dire. Lui fa il suo lavoro benissimo, penso che oggi sia contentissimo. Domani sarà incazzato però gli diremo che siamo contenti per aver vinto su un campo difficile senza subire gol".

La squadra sembra aver trovato una certa sicurezza.
"Siamo una squadra che prova sempre a giocare. Il terreno di gioco non era in buone condizioni, ma nonostante ciò ci siamo messi là a giocarla. Nella ripresa l'abbiamo gestita peggio del primo, ma è merito anche della Samp".