Sepe: "Con un po' più di fortuna, avremmo potuto vincere. Futuro? Sono concentrato sulla salvezza"

14.04.2019 19:03 di Vito Aulenti Twitter:    Vedi letture
© foto di Federico Gaetano
Sepe: "Con un po' più di fortuna, avremmo potuto vincere. Futuro? Sono concentrato sulla salvezza"

Intervenuto in mixed zone, il portiere gialloblu Luigi Sepe ha così parlato dopo lo 0-0 col Sassuolo: "E' un punto importante per la nostra classifica, siamo contenti. Il risultato poteva essere diverso, ma siamo contentissimi".

Per la seconda gara di fila, la squadra non ha subito reti.
"Io non guardo quello, sono più importanti punti e prestazioni. Preferisco prendere cinque gol in una partita e fare qualche 0-0 in più".

La classifica si è accorciata.
"Noi dobbiamo guardare i nostri punti, abbiamo altre 6 finale da fare. Ci servono altri 5 punti, cercheremo di ottenerli il prima possibile".

Hai disputato un'ottima partita.
"Sì, sono stato bravo, perché dopo 2' ho commesso un errore, ma non mi sono fatto condizionare: sono stato bravo a stare lì concentrato".

La parata più difficile è stata quella su Peluso?
"Non lo so, non me le ricordo. Domani guarderemo gli errori e anche le parate".

Peluso però era a due passi, non era semplicissimo prenderla.
"Sì, sono stato bravo a restare in partita dopo l'errore iniziale".

Avete creato poco davanti. 
"Il Parma non ha fatto poco, perché ha giocato contro una grande squadra come il Sassuolo. Giocano sempre palla, noi siamo stati bravi a stare lì. Se fossimo stati più fortunati, avremmo potuto portare a casa i tre punti".

Ceravolo ha detto qualcosa dopo l'errore dal dischetto?
"Ceravolo ha fatto una grande partita di sacrificio. Il rigore non bisogna guardarlo, si può segnare o sbagliare".

Contro il Milan avete perso immeritatamente. Magari sabato potete recuperare ciò che avete perso al Meazza.
"Speriamo che si vinca immeritatamente, al contrario. Noi non dobbiamo guardare il gioco e le occasioni, dobbiamo andare al sodo: fare un tiro in porta e vincere la partita".

Stai già pensando al futuro?
"No, ti dico la verità. Stiamo lavorando bene, sono contentissimo di stare qui. Non ci penso all'anno prossimo, sono concentrato sulla salvezza. Spero di conquistarla il prima possibile, dopo penseremo al resto".