Sarri a Radio Rai: "Meno brillanti del solito, dovevamo chiuderla prima"

19.01.2020 23:46 di Niccolò Pasta Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Sarri a Radio Rai: "Meno brillanti del solito, dovevamo chiuderla prima"

Dopo la vittoria contro il Parma, il tecnico della Juventus Maurizio Sarri è intervenuto a Radio Rai e ha così commentato la gara con i crociati: "Abbiamo fatto una gara meno brillante delle ultime uscite, può succedere giocando ogni 3 giorni, ma abbiamo fatto una partita seria e abbiamo avuto la responsabilità di non averla chiusa e col Parma poi puoi soffrire. La squadra però sembra in crescita". 

Meglio la ripresa?
"Io ho preferito anche il primo tempo, parliamo di cinque palle gol a zero, poi ho inserito comunque Higuain per chiuderla ma se non lo fai negli ultimi cinque minuti puoi soffrire". 

L'uscita di Alex Sandro ha creato qualche problema?
"Ci ha creato qualche problema nelle uscite da dietro ma Danilo ha fatto una buona prestazione, ha sfiorato il gol, ha preso un palo, ha giocato bene". 

Su Rabiot e Ramsey?
"Sono due ragazzi in crescita, hanno avuto un inserimento difficile venendo da un altro tipo di calcio, hanno avuto dei problemi fisici, sono in crescita e a volte far giocare i tre attaccanti insieme è uno spettacolo ma anche un rischio". 

La difesa ha sofferto troppo? 
"Abbiamo fatto 11 gare su 26 partite senza subire gol, la fase difensiva è in netta crescita, a Roma abbiamo preso gol su rigore e oggi su palla inattiva. Bisogna abituarsi a numeri diversi, il calcio italiano non è più quello di qualche anno fa, si segna molto di più e ora e dobbiamo abituarci a questo". 

Turnover con la Roma? 
"Non lo so, vediamo: devo capire come siamo usciti da questa partita". 

Come sta Chiellini? 
"E' in riatletizzazione, è ancora nelle mani dello staff medico, sta lavorando anche sul campo, non lo abbiamo ancora a disposizione quindi il percorso non è brevissimo".