LIVE! Pecchia: "Abbiamo giocato con lo spirito giusto, sono contento. Non c'è nessun calo"

27.02.2024 23:30 di Tommaso Rocca   vedi letture
LIVE! Pecchia: "Abbiamo giocato con lo spirito giusto, sono contento. Non c'è nessun calo"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca 2023 @fdlcom

23.30 - Termina la conferenza stampa.

I punti guadagnati in partite come questa tra tante difficoltà sono quelli che faranno la differenza?
"Sì, ecco perché non ha senso di parlare di fuga o di gestione del vantaggio. E' una partita in meno, pensiamo alla prossima. Dobbiamo dare continuità e costruire qualcosa di partita in partita. Oggi c'è stato un grande insegnamento per i miei, dobbiamo prendere spunto da questo e prepararci tra pochi giorni ad un'altra partita impegnativa".

Cosa hai cambiato nell'intervallo?
"Avevamo bisogno di prendere campo in mezzo, Cyprien da diverso tempo non aveva la partita nelle gambe e giocando a due doveva correre molto di più e si rischiava di perdere terreno. Ci siamo a messi a tre in mezzo al campo con Camara, abbiamo preso le distanze. Eravamo più ordinati, sicuri e compatti e abbiamo ripreso terreno. Avevamo preparato qualcosa in queste ore pre-match non avendo tanto centrocampisti a disposizione". 

Ti aspettavi questo Cosenza?
"Al di là della sconfitta con la Samp il Cosenza veniva da un periodo abbastanza positivo, ha vinto contro il Venezia e ha fatto tre gol fuori casa a Lecco. Una squadra in salute, non mi ha sorpreso. Le partite vanno giocate, oggi a tratti hanno fatto buone cose superiori a noi".

Dopo un buon approccio siete calati, così come a Como. State accusando il colpo fisicamente?
"No, accusare il colpo dopo venti minuti sarebbe preoccupante. Abbiamo fatto subito gol, molto bene nei primi venti minuti. Poi ci siamo un pò disuniti, abbiamo perso campo e abbiamo faticato anche nella gestione della palla, una nostra qualità. Nel momento in cui sembrava potessimo chiudere il primo tempo avanti abbiamo subito gol. Il secondo tempo però a me è piaciuto. Abbiamo cambiato e ripreso terreno, nei primi venti minuti siamo stati nella loro metà campo, cercando di palleggiare. Poi con l'evoluzione della gara e con l'espulsione il gol ci poteva stare da una parte e dall'altra, nonostante l'inferiorità numerica". 

Stasera per la prima volta hanno pesato le assenze? Soprattutto quella di Bernabé...
"Non mi piace parlare degli assenti. Abbiamo giocato partite brutte anche con Bernabé, Sohm ed Estevez. Oggi non è una partita brutta. Nella zona centrale a livello numerico eravamo corti, anche come scelte. Chi è stato in partita, in un momento così, ha dovuto affrontare una gara molto impegnativa. Non era semplice per Partipilo e Cyprien, che sono quelli che nelle ultime partite hanno giocato meno".

Meglio nel secondo tempo?
"Sì. Eravamo più sereni, ordinati e compatti. Abbiamo aggiustato qualcosa negli spogliatoi. Con un piccolo cambio riuscivamo ad essere più aggressivi e a tenere bene il campo. In un momento così impegnativo soprattutto nel finale quando c'era da soffrire siamo stati in partita con spirito: sono contento". 

Spesso tante variazioni in difesa. Delprato non sta più facendo il centrale, per quale motivo?
"Non ci sono grandi motivi. Dipende anche dall'avversario. Abbiamo tre centrali che riesco ad alternare. Tante volte nelle ultime gare ci è capitato di trovare gente veloce sulla fascia. Sono scelte dettate dal momento, Enrico è in grado di far le due cose e può esser riproposto centrale in futuro". 

Decisiva la scelta di schierare Cyprien, è rimasto fuori dai titolari invece Bonny.
"Willy ha avuto anche nel secondo tempo una bella occasione, il portiere ha fatto una gran parata. Lui ha la qualità per chiudere l'azione, ha forza e precisione, il gol è stato bellissimo. Su chi gioca dipende dalle fasi. Ho dato continuità nelle scelte, mi era piaciuto l'approccio di Partipilo nella gara scorsa: scelte dettate dal momento e dal combinare il tipo di squadra messa in campo". 

In questo momento la squadra sta accusando un calo fisico?
"No, assolutamente. Il Parma può anche soffrire gli avversari. Capita che veniamo messi alle corde, quando qualcuno fa le cose meglio di noi. Non ci sono altre motivazioni. Quando succede dobbiamo rimanere lì, difenderci e fare le nostre cose in maniera diversa".

E' arrabbiato per non aver portato a casa i tre punti o è un buon punto?
"Non sono arrabbiato, assolutamente. Sono contento dei ragazzi. La squadra è stata in partita con grande umiltà e spirito. Queste partite rischiano di prendere una piega diversa, abbiamo avuto il giusto atteggiamento. Bravo il Cosenza ma complimenti anche ai miei. Dobbiamo pensare già alla prossima". 

All'andata e al ritorno il Cosenza vi ha messo in difficoltà.
"Sì. All'andata abbiamo giocato tutta la gara in dieci. Oggi gara totalmente diversa. Il Cosenza ha fatto una buona partita, ci ha messi in difficoltà. Grande approccio dei miei, era iniziata molto bene. Poi è diventata sempre più impegnativa. Complimenti al Cosenza gli auguro di continuare su questa strada".

23.12 - Inizia la conferenza stampa.

23.00 - Il Parma sbatte contro il Cosenza e non va oltre il pari. Prestazione opaca dei crociati, costretti anche a chiudere la gara in dieci. Tra pochi minuti mister Fabio Pecchia commenterà la sfida dalla sala stampa dello stadio Tardini. Segui le sue parole in diretta grazie al nostro LIVE!

Leggi tutte le ultime novità sul Parma su Twitter! Diventa Follower
VUOI COLLABORARE CON PARMALIVE.COM? SCRIVICI!
Segui tutte le news di ParmaLive.com su Facebook: cllicca "Mi Piace"!
Tutte le novità del nostro sito sono anche su Instagram: seguici!