LIVE! Iachini: "Mihaila è a posto, Man sta lavorando bene. Mercato? Arriveranno altri ragazzi"

Premi F5 per aggiornare la diretta!
20.01.2022 11:00 di Niccolò Pasta Twitter:    vedi letture
LIVE! Iachini: "Mihaila è a posto, Man sta lavorando bene. Mercato? Arriveranno altri ragazzi"
© foto di ParmaLive.com

11.00 - Termina qui la conferenza stampa di mister Beppe Iachini. Il Parma tornerà in campo domani contro il Frosinone, a un mese dall'ultima sfida di Alessandria, con calcio d'inizio alle 20.30 all'Ennio Tardini. 

Man è uno di più chiacchierati in sede di mercato. Lo vede coinvolto? 
"Man sta lavorando bene, ho parlato con lui in maniera singola e davanti al gruppo. Sta dando il massimo, a prescindere se e dove giocherà dovrà farsi trovare pronto. Poi verificheremo se ci saranno situazioni di mercato diverse vedremo e si valuterà, io valuto e tengo tutti in considerazione. Se c’è bisogno del suo modo di giocare proveremo a sfruttarlo e sicuramente tutti sono coinvolti, compreso Man”.

Febbraio è un mese intenso. Alla fine si capirà se potete svoltare?
“Per raggiungere il nostro obiettivo dovremo risalire. Da oggi alla fine siamo chiamati ad un percorso, aspettiamo avversari preparati e in B non sempre c’era questa organizzazione. Ci sono squadre forti, con 7-8-9 squadre che possono andare ai playoff. Dovremo essere bravi a raggiungerli, poi ne parleremo. Dobbiamo arrivarci con un percorso di lavoro. Gli altri sono avanti rispetto a noi, mi sono trovato così alla Samp: noi vincevamo ma anche loro, sarà così anche qua. Il nostro obiettivo è questo”.

Ha parlato di Mihaila, sarà lui la seconda punta?
“Anche lui può esserlo, è stato utilizzato come attaccante e come esterno. L’ho visto bene, è un giocatore offensivo, ha tecnica, velocità, profondità, e può darci una mano”.

C'è qualche scontento, ma quanto saranno importanti le uscite?
"Ho parlato chiaro con i ragazzi, si stanno allenando ai cento all'ora. Gli ho detto che siamo al Parma e che dobbiamo scendere in campo ad onorare la maglia. Gli input di mercato ci saranno anche in uscita, ma chi resterà sarà ben gradito. In tutte le squadre c'è chi è un po' più penalizzato e il mercato di gennaio mette a posto un po' di situazioni. Posso garantire che chi è qui sta dando tutto, poi il tempo di utilizzo lo verificheremo e quando finirà il mercato ci conteremo e su di noi lavoreremo per dare una mano".

Gli stadi sono semi vuoti.
"Queste sono le cose che non capisco del calcio. Inutile se facciamo fare il green pass e poi non li mandiamo allo stadio. È una penalizzazione, non lo trovo corretto: se hai il green pass sei a posto, perché non puoi andare allo stadio? Se stai bene stai bene, se stai male stai a casa. Ma come stabilire che non si gioca con nove positivi. Che numero è 9? Se mi mancano tre portieri in porta ci vado io? O in attacco ci gioca un difensore? A volte chi fa le regole le fa assurde. Che me lo fai fare a fare il green pass? Che lo faccio a fare il terzo vaccino se poi allo stadio non ci posso andare? Sono scelte illogiche, non vado al bar ma ad un evento sportivo all'aperto, in cui si presenta il super green pass. 3mila, 5mila, 7mila, se sto bene chi contagio? Ci sono i controlli, sono regole che non capisco. Se mi mancano 5 giocatori perché devo giocare? Lo dico per una regolarità del campionato, magari ho cinque malati e si negativizzano il giorno prima e devono andare in campo, non sono cose di logica e non le accetto. Io capisco quando non c'erano vaccini, ma ora sono penalizzati i tifosi perché non possono seguire la squadra, e poi noi, che in casa preferiamo avere i nostri tifosi e vogliamo riempire lo stadio. Un nostro obiettivo è riempire il Tardini, col super green pass i tifosi devono essere di più".

Questa partita è il primo esame di maturità?
"
Dobbiamo prendere una partita per volta, come abbiamo detto prima dell'Alessandria. Dobbiamo migliorare nelle conoscenze, nel come prendere la partita, crescere sotto l'aspetto del ritmo. Quando si riprende la terza, quarta partita è sempre migliore perché la squadra acquisisce più ritmo e abbiamo dei ragazzi arrivati da poco e vanno verificati, per capire se possono partire dall'inizio e quanti minuti hanno. Tutto questo lo potremo commentare dopo la partita, ma sono sicuro che avremo una crescita costante. È la continuità di risultati che ti dà la vetta e noi cercheremo sempre il massimo risultato. Poi ci sono gli avversari ma noi siamo il Parma, dobbiamo scendere in campo con atteggiamento, mentalità". 

Il Frosinone è una delle avversarie peggiori da affrontare in questo momento?
“Si, ma tutte le partite in B sono difficili. Tutti vanno rispettati, hanno tutti lavoro e organizzazione e un allenatore che sta facendo benissimo da un anno e mezzo. Hanno giocatori importanti come Ciano, Novakovich, Charpentier e non solo, con caratteristiche che possono impensierire ogni difesa. Dovremo stare attenti e concentrati nelle due fasi, ci abbiamo lavorato molto, anche sulla fase offensiva. Sono curioso di vedere la squadra come sta andando avanti”.

Mihaila come sta?
“Mihaila è rientrato da quindici giorni, è arruolabile. Sarà nei convocati, vedremo chi sarà più pronto”.

Ha avuto un lungo periodo di sosta un cui ha lavorato. Ha fatto richiami?
“Dovevamo lavorare su tutti gli aspetti. Ho parlato coi ragazzi e abbiamo spiegato come si dovesse lavorare sul campo per le mie esigenze. Dovevamo mettere dentro benzina per la seconda pre di stagione e l’abbiamo fatto. Dopo un mese sono curioso anche io. Non abbiamo approfittato di questo periodo per fare amichevoli, l’avremmo fatto ma non si può rischiare col Covid. Infortuni? Qualche problemino c'è stato, qualche distorsione, ma ora stiamo bene. Adesso abbiamo due allenamenti e vediamo di approcciare bene”.

Sono arrivati Rispoli, Costa e Cassata. Bastano per ridurre il gap?
“Arriveranno altri, qualcuno si aggiungerà. Non c’è nessun gap da colmare ma solo da integrare tutti viste le grandi insidie. Con 9 giocatori puoi rinviare la partita, con 8 giochi. Se te ne mancano 4 in un reparto vanno prese precauzioni. Dovremo avere una squadra con giocatori intercambiabili per non tirate il collo agli altri. Il nostro mercato di gennaio deve colmare queste cose”.

Siamo in pieno mercato. È soddisfatto di quanto fatto?
“Tutti gli allenatori vogliono tutto e subito per lavorare e avere più tempo. Gennaio ha insidie e incognite, i direttori stanno lavorando per far sì che arrivino altri ragazzi. Noi siamo concentrarti sulla partita, finito il mercato faremo il punto ma sono convinto che la società abbia voglia di fare. Rispetto agli avversari non giochiamo da tanto, mi aspetto una grande prestazione. Sarà un modo per verificare cosa si è fatto”.

Via alla conferenza stampa: "Finalmente si riparte, siamo stati qui, abbiamo lavorato. I ragazzi hanno rinunciato a dei giorni di ferie per lavorare sul campo. Dopo un mese senza partite sono curioso anche io per capire come ripartiremo. Ci sono squadre che stando lontano dai campi per tanto possono perdere un pizzico di cose, altre che invece ripartono bene. Abbiamo richiamato tutte le componenti, ora sono curioso di vedere cosa hanno recepito i ragazzi. Affrontiamo un avversario di tutto rispetto, di qualità, ci vuole una grande prestazione”.

10.10 - Finalmente il Parma torna in campo! Più di trenta giorni dopo l'ultima volta ad Alessandria, i crociati sono pronti ad ospitare il Frosinone, che domani scenderà in campo al Tardini nell'anticipo della ventesima giornata di Serie B, la prima di ritorno. Tra pochi minuti, mister Giuseppe Iachini interverrà in conferenza stampa per analizzare la gara di domani, importante in ottica zona playoff per la squadra ducale. Come sempre potrete vivere qui, in tempo reale, le parole dell'allenatore del Parma, grazie alla nostra diretta scritta in tempo reale. 

Leggi tutte le ultime novità sul Parma su Twitter! Diventa Follower
VUOI COLLABORARE CON PARMALIVE.COM? SCRIVICI!
Segui tutte le news di ParmaLive.com su Facebook: cllicca "Mi Piace"!
Tutte le novità del nostro sito sono anche su Instagram: seguici!