Calcagno (AIC): "Ripresa, siamo molto preoccupati sulla questione stipendi"

22.05.2020 16:04 di Giuseppe Emanuele Frisone   Vedi letture
Calcagno (AIC): "Ripresa, siamo molto preoccupati sulla questione stipendi"

Ai microfoni di Centro Suono Sport, il vicepresidente dell'AIC Umberto Calcagno è tornato a parlare della situazione circa la possibile ripresa in Serie C: "Siamo molto preoccupati sulla questione stipendi. Rischiamo di ricominciare senza che i calciatori abbiano visto lo stipendio in questi mesi. Noi dobbiamo considerare che non esistono solo i calciatori di Serie A, ci sono giocatori di Serie C che hanno un ingaggio lordo non superiore a 50mila euro, per loro non aver ricevuto lo stipendio questi mesi fa la differenza. Siamo tutti preoccupati, non solo i calciatori. Io faccio l'avvocato e alcuni miei colleghi ancora non hanno ricominciato a lavorare. Poi dobbiamo vigilare che i protocolli vengano rispettati, ma questo fa parte del nostro lavoro. Bisogna valutare se ci sono le condizioni per ripartire, e in questo momento sembrano esserci. Ripartire non con il rischio zero, ovviamente, ma con un rischio minimo. Ma questo discorso vale per tutti i settori, non solo per il calcio”.